Campagna “Io non spreco”, in mensa arrivano le tovagliette e i poster con i consigli utili e le buone pratiche

17 Maggio 2019
Refettorio apparecchiato con nuove tovagliette Io non spreco

Sono in distribuzione nelle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado della città le nuove tovagliette tematiche della la campagna “Io non spreco”, pensata da Comune di Bologna, Ausl di Bologna e Ribò in collaborazione con Last Minute Market, per sensibilizzare gli alunni sul tema dello spreco di cibo e per promuovere buone pratiche di sostenibilità alimentare e ambientale.

Gli obiettivi della campagna mirano a ridurre lo spreco alimentare, riconoscere il valore del cibo, promuovere la raccolta differenziata e il rispetto per l'ambiente e rimarcare l'importanza della corretta alimentazione.

La campagna di sensibilizzazione è partita a marzo con la consegna a tutti gli oltre 13.000 alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado della borsa salva spreco, per portare a casa la merenda, la frutta e il pane se non consumati durante il pasto.

Sono 30 le scuole che hanno già ricevuto le nuove tovagliette con i messaggi educativi rivolti ai bambini, che vanno a sostituire le tovagliette bianche a oggi in uso, e nei prossimi giorni si completerà la distribuzione a tutte le scuole d’infanzia, primarie e secondarie servite da Ribò, per un totale di circa 20.000 bambini coinvolti.

Le nuove tovagliette contengono messaggi e illustrazioni volti a valorizzare e promuovere le buone pratiche di lotta alla spreco alimentare. Gli stessi messaggi sono diffusi anche tramite dei poster attaccati direttamente nei refettori.

I messaggi educativi si rivolgono direttamente ai bambini e riguardano gesti quotidiani da compiere a scuola e a casa. Si invitano i bambini ad assaggiare ricette nuove, a differenziare correttamente i rifiuti, a usare la borsa salva spreco, a mettere nel carrello della spesa solo ciò che serve, a inventare ricette con gli avanzi a casa e a donare ciò che si ha in più.