Cambiamo musica! Insieme contro la violenza sulle donne. Domenica al Duse lo spettacolo a favore di Casa Donne

12 Maggio 2015

Una serata di musica, teatro e danza al Duse, cresciuta grazie a una campagna di crowdfounding, per combattere la violenza sulle donne e raccogliere fondi a sostegno di Casa delle donne per non subire violenza

Nasce così Cambiamo musica! Insieme contro la violenza sulle donne, dall'idea  di Alice Graziadei, prima studentessa e oggi tutor del seminario La violenza contro le donne. Problematica dei sessi e diritti umani, curato da due anni dalla docente Paola Valeria Babini all'interno del Corso di Laurea in Filosofia dell'Università di Bologna. Un seminario unico in Italia, "che ha portato i saperi delle associazioni di donne dentro l'Università, ha saputo trasmetterli e ora restituisce alla città questa iniziativa culturale" commenta Babini.

L'idea era di realizzare uno spettacolo per diffondere tra i cittadini una maggiore sensibilità e consapevolezza sul tema della violenza contro le donne e di raccogliere fondi in favore della Casa delle Donne. L'ideatrice si è messa in contatto con Valeria Iaquinto, giovane artista, per organizzare lo spettacolo che ha subito raccolto l'adesione del Corso di Laurea in Filosofia dell’Università di Bologna, del  Comune di Bologna, del Centro di Documentazione delle Donne, di Casa delle Donne e dell'UDI. Istituzioni e associazioni,"perché solo insieme si può concretizzare quel cambio di mentalità necessario, soprattutto da parte maschile", sottolinea il sindaco Virginio Merola.

La campagna di crowdfunding ha consentito di finanziare lo spettacolo il cui ricavato andrà a Casa donne. Il biglietto, al prezzo politico di 10 euro, si può acquistare in prevendita alla Casa delle donne, alla Biblioteca delle donne, alla Libreria delle donne, nella sede dell'UDI, a la Gazzetta di via Zamboni e da Chiara Castelli Casa in piazza Aldrovandi, oltre che al Teatro Duse sia sabato che domenica dalle 16.

Le performance canore e teatrali si susseguiranno domenica 17 maggio a partire dalle 20,30 per creare uno spettacolo di tributo all'uguaglianza di genere, con la direzione artistica di Valeria Iaquinto. Sul palco, presentati dal Rosaria Renna e Gian Luca Bonetta: Antonino, Matteo Becucci, Mauro Coruzzi, Pasquale di Nuzzo, Emanuela Grimalda, Marinella Manicardi, Marco Martinelli, Paola Minaccioni, Ylenia Morganti, Mariella Nava, Nicky Nicolai & Stefano di Battista, Simonetta Spiri.

Durante la serata, anche un omaggio a Lucio Dalla da parte dell'Accademia musicale "Il Pentagramma" di Pisa, un quadro di danza della scuola Studio Movimento Danza di Bologna e un intervento del Gruppo Giovani 089 di Amnesty International.

(Foto Comunicattive)

Documenti scaricabili: