CAAB, inaugurata la nuova area mercatale

4 Aprile 2016
Nuova area mercatale CAAB

Inaugurata e pienamente operativa la nuova area mercatale del CAAB – Centro Agro Alimentare di Bologna: ospiterà il mercato ortofrutticolo cittadino ed è stata realizzata all'interno del comparto B del Fondo PAI (Parchi Agroalimentari) istituito e gestito da Prelios SGR.

La nuova area è stata inaugurata oggi dal Sindaco Virginio Merola, con Gian Luca Galletti, Ministro della Tutela dell’Ambiente, del Territorio e del Mare, Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Ogni anno al CAAB vengono commercializzati oltre 2,4 milioni di quintali di ortofrutta. Grazie alla nuova area mercatale si promuoverà la produzione, commercializzazione e quindi il consumo di frutta e verdura sostenibili e di alta qualità. Si darà concretezza a questo obiettivo, valorizzando il ruolo del mercato ortofrutticolo e del Parco Agroalimentare Fabbrica Italaian Contadina (F.I.CO.), anche grazie alla costituzione di una Fondazione per l’educazione alla sostenibilità e alla buona alimentazione, con il compito di promuovere la dieta mediterranea. Nella Fondazione, chiamata a operare nel contesto del Parco tematico, convergerà l’impegno delle Casse previdenziali che hanno investito in modo significativo nel Fondo Parchi Agroalimentari. Grazie a questo Fondo nel quale sono inclusi i progetti della Nuova Area Mercatale e di F.I.CO. Eataly World è stata appunto finanziata la rigenerazione di una piattaforma già esistente, sviluppando un nuovo mercato ortofrutticolo concepito con criteri di massima sostenibilità: la nuova piattaforma esprime un valore di circa 20 milioni di euro che non sono gravati sul pubblico nemmeno per un singolo euro, grazie al fundraising privato di 143 milioni di euro dino ad oggi conferiti al Fondo PAI.

La nuova area mercatale - oltre 50.000 mq di stabilimento e uffici - sarà completamente occupata (in precedenza CAAB lo era al 60%) e sarà antisismica e sprinkler su tutta la struttura, oltre che autosufficiente dal punto di vista energetico grazie all’impianto fotovoltaico su tetto più grande d’Europa in fase di ampliamento (100.000 mq per 11 milioni di Kwh). Dotata di wifi e fibre ottiche, con illuminazione a led e basso consumo, è riscaldata con pompe di calore, 50 bocche di carico su tutto il perimetro e fino a 30 nell'area comune, ed è dotata di oltre 10.000 mq. di celle frigo nuove e a basso impatto energetico. All’esterno sono previste aree di parcheggio in fase di ampliamento. Nei prossimi giorni è previsto il completamento del trasferimento per 16 concessionari grossisti e 100 produttori ortofrutticoli, 17 attivita’ commerciali e di servizio, 16 attivita’ produttive e logistiche.