Bologna Stories, tre video per raccontare Bologna attraverso figure e monumenti celebri

16 Febbraio 2017

Due grandi personaggi legati a Bologna e uno dei simboli della città: sono questi i soggetti raccontati nei tre video realizzati da Bologna Welcome e Bottega Finzioni, per promuovere Bologna e le sue unicità attraverso una nuova prospettiva.

Raccontare la città e le sue storie attraverso gli aneddoti, i luoghi simbolo, le vite delle personalità che a Bologna hanno legato la loro esistenza e il loro lavoro: è questo l’obiettivo di Bologna Stories, una serie di tre video - in italiano con sottotitoli in inglese - della durata di circa tre minuti l’uno, narrati con stile coinvolgente e diretto per raccontare Bologna in pillole, tra luoghi emblematici ed esperienze di vita.

Il progetto, partito proprio per sviluppare in pillole video un punto di vista nuovo e insolito, ha visto da subito il coinvolgimento di un partner d’eccellenza come Bottega Finzioni, la bottega di scrittura fondata da Carlo Lucarelli proprio a Bologna, in cui s’insegna il mestiere di raccontare utilizzando diversi linguaggi, dal film alla fiction, dal romanzo al videogame, fino al fumetto e al teatro.

Proprio a uno dei personaggi legati a Bologna che più ha utilizzato e nobilitato i diversi linguaggi della comunicazione è dedicato il primo dei tre video: Umberto Eco, il grande semiologo e scrittore che qui trascorse gran parte della sua vita, contribuendo alla fondazione del primo corso di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) in Italia e del primo corso di laurea in Scienze della Comunicazione.

Il secondo video è invece incentrato sulla figura del grande scienziato Premio Nobel Guglielmo Marconi, inventore del telegrafo e della comunicazione wireless, che nacque nel centro di Bologna e visse e lavorò nel comune di Sasso, in sua memoria poi denominato Sasso Marconi.

A uno dei simboli più conosciuti della città è dedicato infine il terzo video, che racconta della costruzione e la storia della torre medievale più alta del mondo: la Torre Asinelli.

“Farsi guidare da chi a Bologna vive o ha vissuto è certamente il modo migliore per conoscere la città. Attraverso le vite e i racconti di personalità note in tutto il mondo come Umberto Eco e Guglielmo Marconi, o luoghi unici come la Torre Asinelli, i visitatori avranno il modo di farsi accompagnare su itinerari esclusivi e seguire le orme di grandi figure legate alla città.”, ha sottolineato Matteo Lepore, assessore all'Economia e promozione della Città. “I video raccontano luoghi noti nel cuore di Bologna, come la Torre Asinelli, ma si allargano anche a itinerari da scoprire su tutto il territorio metropolitano, come la storia della vita di Guglielmo Marconi, legata indissolubilmente alla collina bolognese.”

Bologna Stories: Umberto Eco
Bologna Stories: Guglielmo Marconi