Banca del latte umano

19 Agosto 2013

Arriva dal Policlinico Sant'Orsola l'appello per nuove volontarie della banca del latte umano. Grazie infatti al progetto "Allattami", avviato dal Sant'Orsola e Granarolo, ed esteso ora anche all'ospedale Maggiore, anche i bambini nati prematuri, le cui mamme spesso non possono allattarli, riescono a nutrirsi con latte umano, più ricco di sostanze utili alla crescita e per combattere le malattie.

Nei primi otto mesi di attività di "Allattami" sono stati raccolti e distribuiti ai neonati prematuri 2.500 biberon di latte donato da mamme che ne avevano in eccedenza. I bambini nati prematuramente che hanno potuto nutrirsi con questo latte, anziché quello artificiale, sono 70. Il periodo medio di donazione, per ogni donna, è stato di 89 giorni e le donatrici sono state anche 15 in contemporanea. 

Ora col periodo estivo molte mamme sono in vacanza e servono altre donatrici. Scopri come diventarlo chiamando lo 051 344157.