Assistenti civici, domande entro l'11 dicembre

21 Novembre 2013

La decisione di prorogare il termine è stata presa in considerazione del fatto che al 15 novembre, giorno della precedente scadenza, sono arrivate 11 manifestazioni di interesse con disponibilità di avvio all'esperienza degli assistenti civici di 132 volontari con copertura di 21.052 ore, ma molte associazioni idonee hanno chiesto maggiore tempo per convocare i propri organi sociali e raccogliere le adesioni dei propri iscritti. Alcuni presidenti di Quartiere, inoltre avrebbero voluto organizzare incontri informativi sul tema per poter sensibilizzare adeguatamente le realtà associative presenti sui propri territori invitandole ad aderire  all'avviso pubblico.

Per rispondere a questo interesse pubblico, al fine di assicurare la piena capienza del serbatoio ore ipotizzato come necessario per l’anno 2014 e permettere la massima  partecipazione delle realtà associative interessate al progetto Assistenti civici, si è quindi valutato di prorogare all'11 dicembre la scadenza del bando.

L'Amministrazione, infatti, intende utilizzare figure di volontari, denominati “Assistenti Civici”, al fine di realizzare, in collaborazione con la Polizia municipale, una presenza attiva sul territorio, aggiuntiva e non sostitutiva a quella ordinariamente garantita dalla polizia locale, con il fine di promuovere l’educazione alla convivenza e il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone, l’integrazione e l’inclusione sociale.

Questa Amministrazione intende utilizzare figure di volontari, denominati “Assistenti Civici”, al fine di realizzare, in collaborazione con la Polizia Municipale, una presenza attiva sul territorio, aggiuntiva e non sostitutiva a quella ordinariamente garantita dalla polizia locale, con il fine di promuovere l’educazione alla convivenza e il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone, l’integrazione e l’inclusione sociale.

In particolare, gli ambiti di intervento in cui verranno utilizzati gli assistenti civici saranno:
- presenza davanti alle aree scolastiche, anche al fine di accompagnare gli scolari in percorsi ciclo/pedonali sicuri tra casa e scuola;
- presenza all’interno delle aree verdi e nei parchi e giardini pubblici;
- attiva osservazione sul corretto utilizzo delle attrezzature pubbliche;
- funzione di presidio qualificato per segnalare eventuali problematiche inerenti la manutenzione del territorio;
- presenza in occasione di manifestazioni pubbliche (gare sportive, fiere, sagre, spettacoli vari, iniziative culturali, ecc.);
- presenza nei pressi delle aree di importanza monumentale e/o soggette a tutela ambientale o soggette a misure di restrizione del traffico privato o della sua velocità per promuovere la pedonalità, la ciclabilità e la sicurezza stradale;
- presenza finalizzata a rafforzare nella cittadinanza comportamenti civili e solidali;
- presenza in zone e momenti di affollamento ove fornire suggerimenti ed operare per migliorare la percezione di sicurezza;
- eventuale attivazione, anche con immediate comunicazioni telefoniche, dei necessari servizi di emergenza secondo le modalità che saranno fissate dal Comando di Polizia Municipale

Le manifestazioni di interesse (modulo allegato) potranno pervenire solo da associazioni, singole o riunite, iscritte nell’apposito elenco delle Libere Forme Associative del Comune di Bologna e/o di analoghi elenchi istituiti dalla Provincia di Bologna e dalla Regione Emilia-Romagna di volontariato o costituite tra gli appartenenti, in congedo, alla Polizia Municipale, alle Forze dell'ordine, alle Forze armate e agli altri Corpi dello Stato. Il Comune stipulerà un’apposita convenzione con le associazioni ammesse della durata di due anni con rinnovo tacito per al massimo un biennio successivo, salvo preventiva disdetta.

Cpmunic@comune.bologna.it - 051.2195086

Regolamento Assistenti civici 

 

 

(Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)