Al via i lavori per due zone 30 in via Emanuel e Dagnini e per nuovi percorsi ciclabili nelle vie Mattei e Dagnini

16 Aprile 2018

Sono partiti il 16 aprile da via Emanuel i lavori per migliorare la circolazione ciclo-pedonale nei quartieri San Donato-San Vitale e Santo Stefano, come previsto dal Piano generale del traffico urbano (PGTU). L'intervento, che durerà circa tre mesi, prevede la realizzazione di una nuova zona 30 sulla strada, con porte di accesso all'incrocio tra via Andreini e le vie Bartoli, Cuccoli, Capelli, Musi e Beroaldo e all’ingresso di via Emanuel.

La via sarà interessata da una riqualificazione complessiva, attraverso il rifacimento di gran parte della pavimentazione stradale e l’adeguamento del marciapiede esistente. La completa riorganizzazione della sezione stradale, assieme all’inserimento di alcuni elementi di moderazione del traffico, conferiranno a via Emanuel le caratteristiche di zona 30. In particolare saranno realizzate quattro zone rialzate agli accessi della zona 30, un marciapiede continuo largo 1,50 metri lungo l’intero sviluppo ovest della via, che sostituirà quello esistente che ora è discontinuo e di larghezza variabile. La sosta sarà distribuita in linea sui lati est e ovest, in modo alternato, a seconda della geometria della sede stradale, che resta a doppio senso di circolazione, con canale stradale largo 5,50 metri.

Quello su via Emanuel è il primo intervento di una tranche di lavori, per un importo complessivo di 715 mila euro, che hanno l'obiettivo di riqualificare, rifunzionalizzare e mettere in sicurezza i percorsi pedonali e ciclabili in diversi quartieri della città, per assicurare una migliore vivibilità e fruibilità del territorio. Dopo via Emanuel, i lavori si sposteranno su via Mattei, dove saranno realizzate due piste ciclabili monodirezionali nei due sensi di circolazione della via e, infine, sulle vie Dagnini e Ruggi. Qui nascerà un'altra zona 30, e sarà realizzata una pista ciclabile a bordo strada lungo via Dagnini. Tutti i lavori si concluderanno entro il 2018.