Agenda digitale, la graduatoria dei 113 progetti

11 Giugno 2013

Via libera alla graduatoria dei 113 progetti dell'Agenda digitale. 

Chiuso il bando il 25 febbraio scorso, tutti i singoli progetti sono stati analizzati dalla Commissione che ha definito la graduatoria finale. Ora i proponenti dei progetti, a partire dai primi in graduatoria, saranno contattati e coinvolti - in linea con l'approccio dell'Agenda Digitale - per definire assieme al Comune il percorso per coprogettare e arrivare allo stanziamento del contributo. In totale verranno finanziati interventi per 100.000 euro.

Il bando è stato dedicato a rinforzare la community digitale bolognese ed è stato rivolto ad associazioni, ONLUS (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale), Università, Istituti scolastici di primo e secondo grado, liberi professionisti, micro imprese (un'impresa il cui organico sia inferiore a 10 persone e il cui fatturato o il totale di bilancio annuale non superi 2 milioni di euro) piccole imprese con non più di tre anni di vita (un'impresa il cui organico sia inferiore a 50 persone e il cui fatturato o il totale del bilancio annuale non superi 10 milioni di euro).

 Il Comune di Bologna, dopo un processo partecipato on e off line, ha approvato la sua prima Agenda Digitale locale, destinata a definire priorità di investimento e di azione, linee di collaborazione con imprese e altri entri, spazi di cogestione e coprogettazione con i cittadini. 

Successivamente, con la deliberazione di Giunta n. 236 del 30 ottobre 2012 (con la quale è stata approvata l’Agenda Digitale locale di Bologna) ha definito le linee di indirizzo per la redazione l'avviso pubblico volto alla selezione dei progetti di sviluppo dei contenuti dell’Agenda, da ammettere a cofinanziamento.

Intervista a Matteo Lepore, Coordinatore della Giunta del Comune di Bologna e Assessore all’Agenda Digitale.

Documenti scaricabili: