Accordo Comune-Fastweb per il completamento della rete in fibra ottica

11 Marzo 2014

Siglato il patto per il completamento della rete in Fibra ottica: oltre il 90% delle famiglie e delle aziende potrà navigare con velocità vicine ai 100 Mbps. 

Con questo progetto Fastweb, che investirà in città 23 milioni di euro, porterà la banda ultralarga in tutte le zone della città. Entro il mese di agosto, oltre il 90% delle famiglie e delle imprese bolognesi potranno navigare in Internet con velocità vicine ai 100Mbps in download e 10 Mbps in upload. L’intesa prevede anche iniziative congiunte per favorire la cultura digitale e l’implementazione di nuovi servizi digitali da parte della Pubblica amministrazione.

Esprime soddisfazione Virginio Merola, Sindaco di Bologna: “Bologna è la prima città in Italia a raggiungere gli obiettivi dell'Agenda digitale europea. Già in questi mesi i cittadini potranno accedere ai servizi della banda ultralarga direttamente dal loro appartamento. La crescita delle infrastrutture tecnologiche di trasmissione dei dati è fondamentale affinché una città possa essere sempre più attrattiva. L'accordo che firmiamo oggi è dunque molto importante, avere una banda ultra larga che raggiunge la quasi totalità del territorio crea nuove opportunità a chi vive e lavora in città”.

“Prosegue l'impegno del Comune per la realizzazione della propria Agenda digitale – dichiara l'assessore Matteo Lepore. Oggi presentiamo l'accordo con Fastweb grazie al quale offriamo a tutta la popolazione bolognese internet ad alta velocità. La nostra partnership con gli operatori di telefonia sta garantendo investimenti privati e nuove opportunità di lavoro”.

L'Amministrazione sta favorendo la realizzazione delle opere mettendo a disposizione del progetto il Catasto Elettronico del Sottosuolo, un database contenente il censimento delle infrastrutture tecnologiche  esistenti, che consentirà la contrazione di tempi e costi. La nuova infrastruttura renderà Bologna una delle città più cablate d’Italia, consentendole di raggiungere e superare gli obiettivi posti dall’Agenda digitale europea.