Abbonamento gratuito al trasporto pubblico urbano per tutti i bambini residenti a Bologna nati tra il 2004 e il 2010

1 Settembre 2014

Anche quest'anno la Giunta comunale rinnova l'abbonamento gratuito al trasporto pubblico urbano per tutti i  bambini residenti a Bologna nati tra il 2004 e il 2010.

L'iniziativa, per cui il Comune di Bologna, ha fatto da apripista ricevendo un forte apprezzamento da famiglie e scuole, coinvolge 20.879 bambini,  ed è resa possibile grazie ad uno stanziamento di 110.000 euro del Settore Mobilità sostenibile, inserito nel bilancio comunale 2014. Il nuovo abbonamento segue l'anno scolastico e sarà pertanto valido dal 1° settembre 2014 al 31 agosto 2015.

La conferma di questa misura si inserisce quest'anno anche nel quadro delle agevolazioni che, nell'ambito della recente manovra tariffaria, sono state messe in campo dal Comune per favorire gli utenti abituali del trasporto pubblico e tutelare alcune fasce sociali. In questi giorni TPER, su incarico dell'Amministrazione comunale, sta già inviando direttamente a casa delle famiglie interessate la tessera-abbonamento, accompagnata da una lettera a firma del Sindaco Virginio Merola e dell'Assessore alla mobilità Andrea Colombo, di cui si trasmette qui di seguito il testo integrale:

"Carissimi genitori,
dopo tre anni molte sono le cose realizzate per una mobilità nuova: i T-days, le navette ecologiche, i filobus sulla linea 14, una lotta inedita contro chi non paga il biglietto, la stazione SFM Mazzini, 15 km di piste ciclabili, i percorsi sicuri casa/scuola, 20 colonnine elettriche, vie e piazze riqualificate, e molto altro. I risultati si vedono: ogni week-end migliaia di bolognesi e turisti si godono a piedi il centro, i passeggeri dei bus crescono del 4%, i ciclisti sono per la prima volta il 10% della mobilità urbana, gli incidenti stradali calano del 13%. Ma ancora di più sono i cantieri aperti, che ora creano qualche disagio ma alla fine daranno un nuovo volto a Bologna, rendendola più bella, sicura e accessibile: il rifacimento di vie storiche come strada Maggiore e via Mazzini, i lavori per la nuova via Carracci e la stazione AV, le nuove aree pedonali nella Manifattura delle Arti e nell’ex Ghetto, la tangenziale delle biciclette sui viali e la ciclovia lungo il Navile, nuove zone 30 km/h in cinque quartieri, la messa in sicurezza di assi pericolosi come via Toscana e via Saffi, e molti altri interventi. Il nostro impegno per una città più vivibile e respirabile pensa prima di tutto al futuro delle giovani generazioni: è dunque una soddisfazione confermarVi che anche per quest’anno scolastico, dal 1° settembre, le bambine e i bambini residenti nel Comune di Bologna nati tra il 2004 e il 2010 potranno viaggiare gratuitamente sulla rete del trasporto pubblico dell’area urbana con la tessera-abbonamento allegata. Vi invitiamo a utilizzare questa opportunità per gli spostamenti quotidiani dei Vostri figli, per andare a scuola e nel tempo libero, magari acquistando per Voi un abbonamento annuale o mensile. E’ una tessera ‘contactless’ a microchip che va portata con sé e validata ad ogni accesso sui mezzi pubblici, come previsto sperimentalmente dal 25 agosto 2014 per tutti i titoli di viaggio, per contrastare l’evasione tariffaria. La gratuità del bus per i bambini rappresenta per noi un tassello in più di quella svolta ecologica con cui stiamo rendendo Bologna una “green city”. Una città pulita, attenta alla salute dei suoi abitanti, leggera per l’ambiente, è in luogo migliore dove poter giocare, studiare, lavorare, muoversi, vivere.
Confidiamo anche su di Voi per realizzarla!"

 

Documenti scaricabili: