“40+1 Un diritto per ciascuno. 41 diritti per tutti”, Bologna è città educativa delle bambine e dei bambini

16 Novembre 2016

Dal 19 al 30 novembre Bologna dedica 12 giorni alla promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti, riproponendo, per il sesto anno consecutivo, l'appuntamento con Bologna città delle bambine e dei bambini, l'iniziativa coordinata dal Comune in collaborazione con l'Università e le tante realtà educative e culturali bolognesi che realizzano progetti e azioni per l'infanzia e per l'adolescenza.

L'edizione di quest'anno, intitolata “40+1 Un diritto per ciascuno. 41 diritti per tutti”, vuole riflettere a tutto tondo sulla convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, con l'obiettivo di avviare un reale confronto con i bambini e i ragazzi sui loro diritti, collettivi e individuali e su ciò che sentono di non avere garantito.

Per questo sono state incluse nel calendario alcune occasioni di riflessione dedicate alla sensibilizzazione dei più grandi, a cui si affiancano le tante attività, tutte gratuite, che vedono protagonisti bambini, ragazzi e famiglie: visite e letture animate, incontri con autori e illustratori, laboratori creativi, giochi, concerti, spettacoli, proiezioni attraverseranno tutta la città, facendo tappa nei luoghi dell'arte, della musica, dei libri, del gioco.

In programma iniziative rivolte agli adulti, docenti, educatori, operatori, genitori, tra cui la quarta edizione del convegno Outdoor education – L'educazione sicura all'aperto, sabato 19 novembre al Teatro Testoni Ragazzi, organizzato da Comune, Università, Fondazione Villa Ghigi e Rivista Infanzia, sui temi della formazione di base e in itinere di educatori e insegnanti. Sempre agli adulti è dedicato il seminario Un bambino due lingue. Il ruolo della lingua madre nell’acquisizione della lingua italiana, martedì 29 novembre all'auditorium Biagi di Salaborsa, sul ruolo fondamentale della L1, la lingua madre, nell'apprendimento della L2.

Per celebrare la Giornata Internazionale delle Città Educative, istituita da quest'anno dall'associazione Internazionale delle Città Educative, di cui anche Bologna fa parte, il 30 novembre si terrà una seduta solenne del Consiglio comunale, in sala del Consiglio a Palazzo d'Accursio dalle 14.30. La seduta sarà dedicata ai temi dell'educazione e dei diritti, con il contributo di esperti.

Tante e diversificate le proposte per bambini e ragazzi, dai piccolissimi ai più grandi.

Per tutti. Sabato 19 novembre, nel Foyer Respighi del Teatro Comunale, alle 18, La nostra voce, concerto del coro giovanile e di voci bianche del Teatro Comunale diretti da Alhambra Superchi, che canteranno i temi dell'infanzia e dell'adolescenza sulle note dei più grandi compositori.

Per bambini e ragazzi. Domenica 20 novembre, al MAMbo, dalle 15 alle 18.30, Identità in viaggio, workshop di arte, musica e video-animazione, a cura del Dipartimento educativo MAMbo, Associazione Mediante e Cooperativa Sociale Cantieri Meticci. Un percorso partecipato tra laboratori, visioni, musica e riflessioni, per divertirsi sperimentando diversi linguaggi intorno a un tema comune: il diritto a essere se stessi.

Per adolescenti. Martedì 22 novembre, al Centro di aggregazione giovanile Mattei-Martelli, dalle 16 alle 19.30, cura di La Carovana Onlus e Quartiere San Donato-San Vitale, workshop di musica rap Voci da dentro, esercitazioni pratiche di freestyle e giochi sulle forme retoriche e sulla scrittura creativa con il rapper Kyodo.