Dal 17 aprile al 17 maggio, la rassegna di Musica fra amici di Komos & Co

10 Maggio 2019

Programmi musicali fuori dagli schemi nell'atmosfera intima e rilassata di una serata fra amici: questa è l'idea che guida la rassegna Komos & Co. Musica fra amici, dal 17 aprile al 17 maggio, inserita nel Patto di collaborazione tra la comunità LGBTI e la città di Bologna promosso dal Comune. Questa ottava edizione di Komos & Co. è inserita anche tra le iniziative di Bologna Città Unesco della Musica. 

Il prossimo appuntamento sabato 11 maggio, alle 17, nella Chiesa Evangelica Metodista di via Venezian, con Zerocrediti in "The forms of things unknown". Un racconto del mondo britannico attraverso la malinconia della sua musica, così dolce e struggente. Zerocrediti è un'ensemble che ha elaborato una nuova forma di teatro musicale lontana dagli schemi accademici, per proporre al pubblico una rappresentazione che si adegui alle proprie necessità.

Ogni anno, Komos individua un'associazione a cui destinare le offerte libere raccolte durante le 5 serate, per l’edizione 2019 sarà il Centro Risorse LGBTI che svolge attività di capacity building nei confronti di associazioni e gruppi LGBTI nazionali e locali.
Intanto fervono i preparativi in previsione del Festival internazionale dei cori LGBT Various Voices, che sarà ospitato a Bologna nel 2022. Komos ha presentato il logo ufficiale dell'evento, selezionato tra i quattro finalisti di una chiamata pubblica.

Il programma di Komos & Co. Musica fra amici

17 aprile, ore 20.30 al Mercato Sonato
Avvio con la musica del Seicento, quel repertorio italiano che grazie alle innovazioni introdotte da Monteverdi e dagli autori a lui contemporanei, vive una fase di grande rivoluzione. Il tema del concerto è l’amore, espresso nei suoi molteplici volti: la passione, la bellezza, i sospiri, le pene e la gelosia. Protagoniste la voce del soprano Anna Rita Pili, Sofia Ferri alla tiorba e Paola Barbieri al clavicembalo.

24 aprile, ore 20.30 al Mercato Sonato
Proseguiamo con la musica da camera e due formazioni tutte al femminile. Duo Karis si dedica allo studio approfondito della partitura nel tentativo di restituire una performance il più fedele possibile alle intenzioni dei compositori. Kaizen Trio tende invece alla sperimentazione di nuove realtà musicali e generi meno conosciuti per proporsi ad un pubblico il più eterogeneo possibile.

5 maggio, ore 17, alla Chiesa Evangelica Metodista
Primo appuntamento con la musica corale in compagnia di due formazioni che fanno della tradizione e della cultura popolare la loro bandiera. Il Coro Farthan di Marzabotto con il suo repertorio poliedrico, non convenzionale, multietnico e pronto a percorrere nuove strade. Il Coro delle Mondine di Novi di Modena e il suo canto che racconta storie di popolo, dalla risaia all'officina, dalla campagna alla città, dalla pianura del Po alle terre del mondo.

11 maggio, ore 17, Chiesa Evangelica Metodista
Un racconto del mondo britannico attraverso la malinconia della sua musica, così dolce e struggente. Zerocrediti è un'ensemble che ha elaborato una nuova forma di teatro musicale lontana dagli schemi accademici, per proporre al pubblico una rappresentazione che si adegui alle proprie necessità.

17 maggio, ore 21, in Cappella Farnese a Palazzo D'Accursio
Nella giornata mondiale contro l'omofobia, Komos invita a Bologna uno dei suoi alter ego europei: Doodles, il coro gay di Praga, nato nel 2011 e unico coro LGBT della Repubblica Ceca. La serata vedrà la premiazione e prima esecuzione assoluta del brano vincitore del 5° Concorso di Composizione Komos per brani a tematica gay: "Es Verdad" di Paolo Orlandi.
Ci sarà anche un piccolo appuntamento fuori cartellone: Sabato 18 Maggio alle ore 18.30, Komos e Doodles si esibiranno presso l'Arena Orfeonica di Via Broccaindosso nell'ambito della manifestazione "Di Verde in Verde".

Giovedì 23 maggio alle 11 il coro si esibirà al Teatro Testoni di Bologna con il recital "Il mio canto libero", una visione dello spettacolo riservata ai ragazzi delle scuole superiori.
Questo appuntamento è la chiusura di un progetto di formazione promosso dall’ufficio Pari Opportunità e Tutela delle Differenze, un percorso di 5 appuntamenti che Komos e il Centro Documentazione "Flavia Madaschi" del Cassero LGBTI Center hanno intrapreso insieme alla classe 5^O del Liceo per le Scienze Umane "Laura Bassi" a partire da dicembre 2018.

Documenti scaricabili: