Immagini

Zoom-in

Inclusione lavorativa, online il report sull'attuazione della Legge 14/2015 nel Distretto Città di Bologna

Promuovere l'inclusione lavorativa e sociale delle persone più fragili attraverso l'integrazione tra i servizi pubblici del lavoro, sociali e sanitari. E' questo l'obiettivo della Legge Regionale n.14/2015, con cui la Regione Emilia Romagna ha introdotto una nuova tipologia di tirocinio, finalizzato al rafforzamento dell'autonomia delle persone, alla loro riabilitazione e inclusione.

La Legge prevede che i servizi sociali, sanitari e del lavoro, lavorino insieme e in modo integrato, attraverso l'attivazione, in ciascun Distretto, di equipe multiprofessionali, che operano in stretta collaborazione con organizzazioni del Terzo Settore, imprese ed Enti di Formazione professionale per promuovere e attivare percorsi di inclusione lavorativa destinati ai più fragili.

Nel biennio 2018-2019 l'equipe multiprofessionale del Distretto Città di Bologna, che ha sede presso lo Sportello Comunale per il Lavoro, si è riunita complessivamente 72 volte, implementando e approvando oltre 800 Progetti Personalizzati finalizzati all'inserimento in attività di tirocinio o corsi di formazione professionale di persone in situazione di fragilità segnalate dai servizi sociali, sanitari e dal Centro per l'impiego.

I dati e le informazioni sui percorsi implementati sono disponibili nel Report sull'attuazione della Legge Regionale 14/2015 nel Distretto Città di Bologna - annualità 2018/2019

Scarica il Report>>

 

Ultimo aggiornamento: martedì 14 luglio 2020