Completamento ristrutturazione piscina C. Longo


Dove Quartiere  Saragozza     Zona Costa-Saragozza
Stato di avanzamento lavori conclusi
Tempi inizio lavori:   luglio 2013 
fine lavori:     28 marzo 2016

GALLERIA FOTOGRAFICA

Piscina

Piscina



Piscina 4
Piscina 3
Piscina 2
Piscina
Ingresso principale
rivestimento
pavimentazione
solaio
Locale interrato

L’impianto natatorio insiste su un’area di circa 3000 mq con una configurazione in pianta di tipo rettangolare ad angoli arrotondati di 68x48 m di dimensioni esterne. La piscina scoperta, costruita originariamente delle dimensioni di 50x30 m, è contornata su tutto il perimetro da tribune in cemento armato fino ad una altezza di 7 m.

Sotto il profilo architettonico, l’impianto è caratterizzato esclusivamente dalla configurazione delle superfici perimetrali esterne, in muratura, in buono stato di conservazione. Le strutture della tribuna, in cemento armato,  sono realizzate con semplici sezioni di tipo rettangolare lasciate in vista.

In anni recenti la piscina è stata oggetto di vari interventi: tra  il 2003 e il 2008 è stata realizzata una copertura mobile per un importo di 4,2 milioni di euro, tra il 2005 e il 2006 è stato effettuato un intervento di manutenzione straordinaria e ripristino delle strutture di fondazione delle due piscine, coperta e scoperta, per circa 1,5 milioni di euro.

Il progetto ha previsto il completamento della ristrutturazione e l’adeguamento normativo della piscina a copertura mobile Carmen Longo, presso lo Stadio Comunale, completando così la trasformazione da piscina scoperta a piscina coperta  in grado di rispondere ai requisiti delle federazioni sportive nazionali e internazionali e ottenere l’omologazione per la disputa di gare a livelli di eccellenza.

All’interno della piscina si svolgeranno, quindi, varie attività natatorie: agonistiche (nuoto puro, nuoto sincronizzato, master, pallanuoto, nuoto pinnato, sport subacquei, salvamento agonistico) e non agonistiche (salvamento, acquagym, hydrospinning, corsi ed allenamenti).

Gli aspetti funzionali e distributivi generali consentono che le attività dell’impianto natatorio possano appartenere a due macro categorie di utilizzo riguardanti rispettivamente le competizioni agonistiche e l’uso ricreativo, con la possibilità di allenamento sportivo.

Durante l’utilizzo della piscina per le gare, anche di livello internazionale, è previsto l’uso della vasca con 10 corsie di 50 m di lunghezza x 2,5 m di larghezza, una capienza del piano vasca di 300 persone (atleti), la presenza di circa 1000 spettatori con i percorsi di accesso rigorosamente distinti tra queste due categorie di utenti.

Durante l’utilizzo della piscina per attività ricreative ed allenamenti la vasca potrà essere suddivisa, in settori di dimensioni ridotti per consentire attività anche contemporanee all'interno:  ricreative in vasca corta su corsie parallele al lato corto della vasca, allenamento per la pallanuoto e allenamento o attività ricreativa in vasca di dimensioni di 50x25 m; in questi casi, non essendo prevista presenza di pubblico, tutti gli utenti utilizzeranno un unico accesso comune a tutti. Al piano terreno, oltre ai locali di servizio, al nuovo ingresso principale su via dello Sport, che ospita anche la biglietteria ed il bar, sono presenti i locali di supporto necessari per lo svolgimento di tutte le attività natatorie agonistiche e non; mentre al piano delle gradonate, oltre alle necessarie vie di fuga e di esodo sono presenti locali di servizio generale, la sala stampa, alcuni locali tecnici e di manutenzione e vari depositi.

L’ipotesi progettuale è stata redatta in conformità a quanto richiesto dalle norme vigenti sulla base di un obiettivo generale di riqualificazione e rifunzionalizzazione della struttura. Gli impianti (tecnologici, elettrici, di trattamento dell’aria, di trattamento dell’acqua delle piscine), realizzati con le più moderne tecnologie, sono in grado di ottenere rendimenti elevati ottimizzando utilizzo e consumi con notevoli risparmi sui costi di gestione e di manutenzione.

L'attività della piscina ha percorsi e servizi indipendenti rispetto allo Stadio Dall'Ara.

Finanziamento


€ 5.571.500 con ricorso al credito

Ultimo aggiornamento: giovedì 04 agosto 2016