Immagini

Zoom-in
  • via Parigi - cantiere settembre 2011
Zoom-in
  • via de' Pepoli - foto aerea

Via Parigi e Via de’ Pepoli


Dove Quartiere Porto e Quartiere Santo Stefano
Stato di avanzamento
conclusi i lavori per Via Parigi e per Via de' Pepoli
Tempi inizio lavori: giugno 2011 fine lavori: Via Parigi novembre 2011 - Via de' Pepoli 30 settembre 2011

FOTOGRAFIE CANTIERE

Panchine in granito (basamento provvisorio) novembre 2011

Panchine in granito (basamento provvisorio) novembre 2011



via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
via Parigi
Riqualificazione via Parigi
via Parigi
via de' Pepoli
via de' Pepoli
via Parigi
Via de' Pepoli
Via Parigi
via de' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via De' Pepoli
via de' Pepoli
Via Parigi
Via Parigi
Via Parigi
via de' Pepoli
via Parigi
Via de' Pepoli
Via de' Pepoli
Via de' Pepoli

Il Comune di Bologna nel corso dell’anno 2010 ha avviato un programma di interventi prioritari per la riqualificazione delle strade nel centro storico incluse nel percorso delle “vie museali”, tra queste Via Parigi e Via De’ Pepoli , nell’ambito del progetto “Genus Bononiae”  Musei nella Città.

Via Parigi - La strada, così denominata dalla famiglia Parisi che vi ha abitato nel ‘300, si snoda tra Via Galliera e Via Nazario Sauro e rappresenta la continuazione di Via Manzoni. Il progetto ha previsto la ripavimentazione in materiale lapideo e cubetti di porfido posati ad archi contrastanti. La piccola piazzetta antistante il complesso di San Colombano, ora sede della collezione di strumenti musicali, anticamente pavimentata in ciottoli di fiume e lastre di granito delimitanti i confini, è stata realizzata in cubetti di pietra pesarese al fine di riprendere l’idea cromatica del ciottolo di fiume, con il vantaggio di rendere accessibile il passaggio anche a persone con difficoltà motorie.I parcheggi delle auto sono stati collocati al lato del percorso pedonale protetto.

Via de’ Pepoli - La strada, compresa tra le vie Castiglione e Santo Stefano, era un tempo denominata “Vivaro o Vivaio dei Pepoli” a riferimento di una peschiera di proprietà dei monaci di Santo Stefano; la citazione al nome Pepoli era dovuta alla vicinanza con altri edifici di proprietà   della famiglia medesima. Considerato l’attuale deterioramento della pavimentazione in asfalto e la sosta non regolamentata di motoveicoli,  si è provveduto a progettarne la riqualificazione mediante la ripavimentazione dell’intera via in materiale lapideo e cubetti di porfido posati ad archi contrastanti;

Finanziamento

€. 545.083 con altri finanziamenti del Comune

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 febbraio 2015