Documenti

Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione


Dove Quartiere Santo Stefano
Stato di avanzamento lavori conclusi

Tempi
inizio lavori: 15 luglio 2013    
fine lavori: febbraio 2014

FOTOGRAFIE CANTIERE

Cantiere - ottobre 2013

Cantiere - ottobre 2013



Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione
Riqualificazione Piazza di Porta Castiglione

Nella piazza antistante la Porta Castiglione, uno dei passaggi della terza cinta muraria di Bologna eretto nel XIV secolo, sono presenti edifici e manufatti molto significativi dal punto di vista storico, alcuni dei quali in parte poco visibili. Oggi sono poco evidenti le tracce del percorso del canale di Savena, opera idraulica che utilizza le acque del torrente omonimo alla chiusa (o sbarramento) di San Ruffillo e che, dopo aver alimentato alcuni mulini oggi inattivi (Parisio, di Frino), forniva ulteriore apporto di energia idraulica alla città. Le acque di questo stesso canale, quasi completamente ricoperto, alimentano anche il laghetto dei Giardini Margherita il cui ingresso monumentale è proprio nel sito oggetto dell’intervento. Oltre alla Porta, ciò che caratterizza maggiormente la piazza è la magnifica facciata della chiesa di Santa Maria della Misericordia,  edificio eretto nel XII secolo ad opera dei monaci Cistercensi, ricostruito nel XV secolo in stile rinascimentale dai frati Agostiniani  e successivamente ampliato con allungamento del portico (XVIII secolo). Nel 1912, nello spazio antistante la chiesa, fu collocato il monumento dedicato ad Enrico Panzacchi e fu chiuso il tratto del canale Savena che passava sotto la chiesa. Infine furono eliminati il lavatoio, il mulino sul corso d’acqua e una parte del convento per far posto ad abitazioni civili.

Per riqualificare Piazza di Porta Castiglione è stato  realizzato un progetto che in una prima fase ha mirato al consolidamento strutturale della copertura del canale del Savena proveniente dai giardini Margherita. Inoltre, è stata rifatta la pavimentazione antistante la chiesa con sostituzione dell’asfalto con lastre di granito per creare un grande spazio pedonalizzato dalla chiesa verso l’ingresso dei giardini Margherita.

In un intervento successivo sono state sostituite porzioni d’asfalto sottostante gli alberi con un ampio spazio verde in parte fiorito e ridefiniti i marciapiedi esistenti. Inoltre, è stata ridisegnata la viabilità con un unico senso di marcia: collegamento in ingresso tra il viale e via Castiglione invertendo il senso di marcia attuale, accesso alle aree di parcheggio con immissione sul viale e completa eliminazione di aree di sosta di fronte alla chiesa.

Finanziamento: Euro 380.000 contro vendita

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 febbraio 2015