Sala Urbana di Palazzo d’Accursio


Dove Quartiere Saragozza
Stato di avanzamento lavori ultimati

Tempi
inizio lavori: 10 aprile 2013  
fine lavori: 18 luglio 2014

GALLERIA FOTOGRAFICA

Sala Urbana



Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana
Palazzo D'Accursio Sala Urbana

La Sala Urbana, situata al 2° piano del Palazzo d’Accursio, sede del Governo della città di Bologna, fu fatta costruire dal Legato Pontificio Bernardino Spada nel 1630 in onore di Urbano VIII. A metà Settecento  le pareti vennero ricoperte da affreschi comprendenti circa 200 stemmi relativi alla serie di Governatori e Legati Pontifici succedutisi nella città.

La  Sala fa parte delle Collezioni Comunali d’Arte che è uno dei più importanti musei cittadini. Data la particolare conformazione della sala e la condizione degli ambienti, si è reso necessario un intervento di manutenzione  straordinaria soprattutto nelle strutture che proteggono gli ambienti dalla varietà degli eventi atmosferici. Di conseguenza, è stato approvato un progetto esecutivo di lavori per il ripristino del tetto che ha compreso la sostituzione di travi degradate, il rifacimento del manto di copertura, la sostituzione di infissi in legno e il restauro delle collezioni interne. L’intervento si è avvalso dei risultati di un’indagine sul microclima che da qualche anno si conduce nell’ambito del progetto Musa (musei e ambiente). L’indagine ha permesso di valutare le condizioni conservative di ambienti con decorazioni murali, arredi lignei, sculture, dipinti su tela e tavola, manufatti tessili e materiali cartacei. Inoltre, i dati a disposizione hanno consentito di vagliare la soluzione di impermeabilizzazione più idonea al fine di garantire le migliori condizioni di temperatura e umidità, e di preservare la considerevole varietà tipologica di beni di pregio e valore artistico. Lo stesso monitoraggio è servito per verificare la bontà degli interventi effettuati.

Finanziamento: Euro 500.000 contro vendita.

La sostituzione degli infissi è finanziata dal progetto Central Europe GovernEE

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 febbraio 2015