Servizi di comunicazione

Il servizio di comunicazione dell'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni fornisce informazioni ai genitori sulla ricca offerta di servizi rivolti ai bambini e ai ragazzi residenti nel Comune di Bologna attraverso 3 modalità on-line e 1 cartacea:

  1. siti web (Iperbole, IES Bologna, Scuole On line) dove il fruitore in maniera attiva può ricercare tutte le informazioni necessarie, oppure fare iscrizioni o altre operazioni on-line;
  2. news e newsletter (Newsletter scuola, Le parole della tavola, Fin dai primi giorni in contatto con voi) in cui è il Comune ad attivarsi per far si che chi ha lasciato il proprio recapito e-mail riceva le notizie comodamente sul proprio account;
  3. canale Telegram (@scuolabologna) il Comune pubblica le notizie sul canale rendendole visibile a tutti coloro che hanno scaricato l'applicazione e si sono uniti a @scuolabologna
  4. materiali cartacei (manifesti, brochure, volantini) affissi o distribuiti nelle scuole.

1 Informazioni e iscrizioni sui 3 siti web
Iperbole
,cioè questo sito, offre informazioni sull'intera offerta educativa e scolastica 0-6 anni del territorio comunale e fornisce indicazioni anche sui servizi attivati per i successivi ordini scolastici.
IES (Istituzione Educazione Scuola) pubblica sul proprio sito le iniziative e gli eventi dei servizi 0-6 anni.
Scuole on line è il portale su cui è possibile fare le iscrizioni ai servizi educativi, scolastici e integrativi, visualizzare le graduatorie, comunicare le assenze ai pasti e presentare l'ISEE.

2 Informazioni tramite news e newsletter
Una icona a forma di busta azzurra, sulla home page del sito di Iperbole dedicata alla scuola, porta alla pagina di iscrizione ai due servizi di informazione creati nel 2014 e realizzati tramite e-mail:
Newsletter Scuola - newsletter invata, ai 20.000 iscritti, i primi giorni di ogni mese scolastico per informare su tutte le opportunità offerte ai bambini e ai ragazzi, dagli 0 ai 19 anni.
"Le parole della tavola" - news spedite, ai quasi 18.000 iscritti, per informare relativamente al servizio di refezione scolastica, ai progetti, a temi di educazione alimentare e alle novità di menu, per suscitare il dibattito di conoscenza anche a casa. Ad ogni nuova introduzione di menu si coglie l'occasione per far conoscere nuovi prodotti o ricette, sia che si tratti di tipicità locali - allo scopo di far conoscere e apprezzare la nostra tradizione culinaria - che di quelle internazionali, con l'intenzione di valorizzare l'integrazione tra culture anche attraverso la tavola. Partendo dall'offerta del servizio di refezione scolastica, e arricchendola con altre informazioni di tipo storico-culturale, si cede la discussione a genitori e bambini.
"Fin dai primi giorni in contatto con voi" Dal 2017 il contatto tra la famiglia e il Comune può avvenire già dalla registrazione della nuova nascita negli appositi punti degli ospedali (Sant'Orsola e Maggiore) o presso gli uffici anagrafe comunali. Gl indirizzi e-mail, lasciati volontariamente dai neogenitori, sono utilizzati per inviare loro, fin dai primi momenti, le informazioni necessarie in modo che possano orientarsi e scegliere la soluzione che più si adatta alla loro organizzazione familiare. Alla prima mail ci si iscrive lasciando il proprio indirizzo al momento della nascita. Dal mese successivo invece gli indirizzi dei genitori dei nuovi nati vengono aggregati alla mailinglist della Newsletter Scuola.

3 Informazioni sul canale Telegram
Le notizie che contengono scadenze e che hanno carattere di urgenza da dicembre 2017 vengono pubblicate su Telegram.
Telegram è una app di messaggistica gratuita basata su cluod che può essere installata su smartphone, tablet o PC. È istantanea, facile da usare, funziona bene anche in condizioni di scarsa ricezione della rete e garantisce la protezione dei dati personali grazie all'utilizzo di un sistema crittografico. Al contrario dei gruppi, i canali Telegram non consentono a chi li segue di sapere chi sono gli altri partecipanti, garantendo l'anonimato ad ogni fruitore.
A lato le indicazioni per installare Telegram e unirsi al canale @scuolabologna.
Attualmente gli scritti sono circa 350.

4 Manifesti, locandine e brochure
Le comunicazioni cartacee, distribuite o affisse nell'area cittadini - nelle scuole, nei sevizi o nei quartieri - sono prodotte anche con la collaborazione degli studenti del 4° e 5° anno degli istituti secondari bolognesi- a indirizzo grafico - che svolgono il periodo di alternanza scuola-lavoro presso l'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni. Ogni ragazzo, durante un periodo di sospensione scolastica di tre settimane, fa esperienza presso i nostri uffici, dove può misurare le abilità acquisite nel percorso scolastico in un contesto professionale e apprendere le dinamiche di lavoro utili da conoscere per il suo percorso futuro.
Ringraziamo quindi, per il loro importante contributo, Francesco e Luca dell'Istituto Salesiano e Federico, Davide, Greta e Valentina dell'ITI Aldini Valeriani Sirani.

Ultimo aggiornamento: martedì 12 dicembre 2017