Opportunità per ragazzi con disabilità tra i 14 e i 19 anni

Si tratta di una nuova iniziativa che verrà avviata in via sperimentale per la prima volta durante il periodo estivo del 2019 rivolta ai ragazzi con disabilità tra i 14 e i 19 anni, che si aggiunge all'offerta complessiva dei centri estivi rivolti a bambini dai 3 ai 13 anni. L'organizzazione dei centri è già strutturata per coinvolgere i coetanei con disabilità in progetti educativi in continuità con quanto accade durante l'anno scolastico.

Le nuove modalità di sostegno del Comune sono riconducibili a due tipologie. La prima consiste in uno sconto sulla tariffa per la frequenza di una iniziativa estiva sul territorio il cui progetto educativo venga ritenuto coerente con il percorso dell'adolescente interessato dalla Neuropsichiatria dell'Ausl. La seconda tipologia di sostegno si inserisce nelle scuole secondarie di secondo grado che nel mese di settembre aderiranno al progetto Scuole Aperte 2019 e consiste nella predisposizione di progetti educativi di integrazione dei ragazzi interessati che già frequentano queste scuole. Le famiglie potranno formulare la richiesta di sostegno agli Uffici scuola dei Quartieri cittadini.

Ultimo aggiornamento: martedì 25 giugno 2019