Informazioni sanitarie

Benessere del bambino
Il benessere del bambino in comunità dipende dall'equilibrio tra le esigenze affettive, educative, nutrizionali ed igienico-sanitarie.
A lato alcune informazioni redatte dal Comune di Bologna e dal Servizio Sanitario della Regione Emilia Romagna contenenti Linee guida, norme di comportamento e suggerimenti per il buon andamento dei servizi o la risoluzione di alcuni problemi. (L'opuscolo La salute al nido è in corso di aggiornamento).

Vaccinazioni

Ai sensi della Legge 119/2017, la frequenza dei nidi d'infanzia presuppone che il bambino abbia effettuato le vaccinazioni obbligatorie previste dalla stessa legge, salvo i casi di esonero omissione o differimento accertate dal medico. L'assenza di tale requisito non consente la frequenza del servizio. Informazioni maggiori in materia di obblighi vaccinali sono reperibili al seguente link .
Ai sensi dell'art. 3 bis della stessa legge e in virtù di quanto disposto dall'art. 18-ter,comma 1 del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dallalegge 4 dicembre 2017, n. 172, i genitori/tutori/affidatari non saranno tenuti a presentare all'atto dell'iscrizione per l'anno educativo 2018-2019 la documentazione prevista dall'art.3 della legge, in quanto il rispetto degli obblighi vaccinali sarà accertato - con le modalità previste dalla nota congiunta n. 2166 del Ministero della Salute e del Ministerodell'Istruzione, Università e Ricerca - dal Comune di Bologna che provvederà a inviare alle Aziende sanitarie locali l'elenco degli iscritti. 
L'Azienda sanitaria locale provvederà a restituire al Comune di Bologna gli elenchi di coloro che non risulteranno in regola con gliobblighi vaccinali e che non ricadano nelle condizioni di esonero, omissione o differimento o non abbiano presentato formale richiesta di vaccinazione all'Azienda sanitaria locale. In tal caso il Comune inviterà per iscritto i genitori dei soli minori risultati inadempienti a depositare la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni. Nel caso dimancata presentazione della documentazione idonea a dimostrare la regolarità della loro posizione, i minori in questione saranno sospesi dalla frequenza del servizio e potranno essere riammessi solo a decorrere dalla data di presentazione della documentazione medesima. Si specifica che nel caso di nidi privati in convenzione o in concessione, gli adempimenti suddetti sono a carico del Gestore del servizio, in qualità di responsabile dei servizi educativi, individuato dalla normativa come titolare degli obblighi procedurali in materia vaccinale.

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 aprile 2018