Rinunce

Per le domande di nuova iscrizione è consentito presentare solo una rinuncia all'assegnazione del posto nido per rimanere in lista d'attesa sulle altre preferenze, la seconda rinuncia comporta la cancellazione della domanda d'iscrizione.

La rinuncia alla ammissione al nido assegnato consente di permanere in lista di attesa per le altre preferenze espresse solo se viene presentata entro la data indicata nell'e-mail di ammissione. Unica eccezione rispetto ai termini sopra indicati è data dalla rinuncia all'ammissione motivata da un cambio di residenza, che può avvenire in qualsiasi momento. Si sottolinea che nel caso di rinuncia all'ammissione non sarà più possibile integrare la domanda con ulteriori preferenze, tranne in caso di cambio di residenza. Per presentare rinuncia all'assegnazione o rinuncia al servizio occorre compilare il modulo  scaricabile nella sezione modulistica e inviarlo via fax o e-mail allegando la copia del documento di identità di chi sottoscrive la richiesta o presentarlo all'URP/Sportello del cittadino del Quartiere di residenza.

Per i bambini nuovi ammessi la mancata presentazione della rinuncia al servizio, nei tempi e nei modi indicati dal Quartiere, sarà considerata come accettazione dell'ammissione e darà luogo al pagamento del servizio, che non è rimborsabile, anche nel caso di mancata frequenza. Il pagamento cesserà dal mese successivo alla presentazione della rinuncia. Per i bambini che già frequentano il servizio (la cui iscrizione si intende tacitamente rinnovata di anno in anno) la rinuncia all'iscrizione in corso d'anno comporta la non emissione del bollettino di pagamento dal mese successivo a quello di presentazione della rinuncia.

Ultimo aggiornamento: venerdì 14 aprile 2017