Requisiti d'accesso

Residenza
E' possibile presentare domanda di iscrizione esclusivamente per bambini residenti nel Comune di Bologna con almeno un genitore o tutore, esercente la responsabilità genitoriale, anch'esso residente insieme al bambino nel Comune di Bologna, con le specificazioni che seguono.
Vengono considerati residenti anche:

  • bambini per i quali è stata inoltrata, alle autorità competenti, richiesta di ricongiungimento familiare da parte del genitore residente a Bologna;
  • bambini in adozione o affido familiare, purché la famiglia accogliente sia residente nel Comune di Bologna;
  • bambini ospiti in strutture di accoglienza madre-bambino presenti sul territorio comunale segnalati dal servizio sociale del Comune di provenienza.

Saranno accolte con riserva le domande di coloro che dichiarano la volontà di presentare la richiesta di residenza nel Comune di Bologna: la residenza dovrà essere acquisita entro il 31 agosto 2017 e sarà verificata d'ufficio ai fini dell'elaborazione di ciascuna graduatoria.

Vaccinazioni

Ai sensi della Legge 119/2017, la frequenza dei nidi d'infanzia presuppone che il bambino abbia effettuato le vaccinazioni obbligatorie previste dalla stessa legge, salvo i casi di esonero omissione o differimento accertate dal medico. L'assenza di tale requisito non consente la frequenza del servizio. Informazioni maggiori in materia di obblighi vaccinali sono reperibili al seguente link .
Ai sensi dell'art. 3 bis della stessa legge e in virtù di quanto disposto dall'art. 18-ter,comma 1 del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dallalegge 4 dicembre 2017, n. 172, i genitori/tutori/affidatari non saranno tenuti a presentare all'atto dell'iscrizione per l'anno educativo 2018-2019 la documentazione prevista dall'art.3 della legge, in quanto il rispetto degli obblighi vaccinali sarà accertato - con le modalità previste dalla nota congiunta n. 2166 del Ministero della Salute e del Ministerodell'Istruzione, Università e Ricerca - dal Comune di Bologna che provvederà a inviare alle Aziende sanitarie locali l'elenco degli iscritti. 
L'Azienda sanitaria locale provvederà a restituire al Comune di Bologna gli elenchi di coloro che non risulteranno in regola con gliobblighi vaccinali e che non ricadano nelle condizioni di esonero, omissione o differimento o non abbiano presentato formale richiesta di vaccinazione all'Azienda sanitaria locale. In tal caso il Comune inviterà per iscritto i genitori dei soli minori risultati inadempienti a depositare la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni. Nel caso dimancata presentazione della documentazione idonea a dimostrare la regolarità della loro posizione, i minori in questione saranno sospesi dalla frequenza del servizio e potranno essere riammessi solo a decorrere dalla data di presentazione della documentazione medesima. Si specifica che nel caso di nidi privati in convenzione o in concessione, gli adempimenti suddetti sono a carico del Gestore del servizio, in qualità di responsabile dei servizi educativi, individuato dalla normativa come titolare degli obblighi procedurali in materia vaccinale.

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 aprile 2018