0-3 anni - Educare in famiglia

Educare in famiglia è un servizio di educatore qualificato al domicilio dei bambini, rivolto alle famiglie con bambini in età compresa fra i 6 e i 36 mesi e residenti nel Comune di Bologna.
E fondato sull'auto-organizzazione delle famiglie che, riunite fino a gruppi di tre, decidono di affidare collettivamente la custodia e la cura dei propri figli ad un'educatore qualificato, per un ammontare massimo di 40 ore settimanali e minimo di 20 (di cui 1 ora per attività di formazione del personale ed organizzazione del servizio) articolate secondo specifiche esigenze.
L'affidamento del servizio all'educatrice viene svolto presso una delle abitazioni delle famiglie in forza di una scrittura privata tra le famiglie stesse "committenti" e l'educatore.

La Legge regionale vigente prevede iniziative di conciliazione autonomamente attivate dalle famiglie e che si svolgono presso l'abitazione dei bambini pur non essendo soggette ad alcun tipo di autorizzazione.

Come creare e attivare il servizio

  1. Segnalare all'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni l'interesse per il servizio, utilizzando l'apposito modulo di segnalazione allegato ed inviandolo per mail al seguente indirizzo: sandra.mei@comune.bologna.it
    Riunirsi a gruppi per creare il servizio. Le famiglie possono già conoscersi oppure l'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni favorirà la loro messa in rete.
  2. Concordare il monte ore settimanale del servizio (minimo 20 massimo 40) e l'orario giornaliero.
  3. Una delle famiglie deve essere disposta ad ospitare presso la propria abitazione gli altri bambini del gruppo. Ogni famiglia dovrà fornire per il proprio figlio il pasto già pronto che l'educatore provvederà a riscaldare.
  4. Avvalersi di un educatore tra quelli accreditati dal Comune (vedere l'elenco educatori allegato). L'educatore può essere assunto con il contratto di collaborazione domestica - livello D - perché il servizio si svolge all'interno di un'abitazione ed è l'unico contratto utilizzabile. La retribuzione dipende dal monte ore settimanale e va concordata direttamente con l'educatore.
  5. L'educatore individuato, con la collaborazione del pedagogista di riferimento, dovrà redigere il progetto educativo pedagogico sul servizio (vedi indice allegato).
  6. Presentare domanda di contributo al Comune di Bologna. Verificare di essere in possesso dei requisiti richiesti (vedi bando allegato) e utilizzare l'apposito modulo di domanda allegato. La domanda può essere presentata in qualsiasi momento dell'anno almeno un mese prima dell'avvio del servizio, corredata di tutti i documenti richiesti. Entro 30 giorni dalla presentazione della domanda le famiglie riceveranno risposta scritta (positiva o negativa in funzione dei requisiti e del budget a disposizione). Il contributo sarà erogato mensilmente previa verifica del pagamento della prestazione mensile dell'educatore. Le famiglie si troveranno a pagare il servizio e successivamente, dopo un periodo indicativo di due, tre mesi riceveranno il contributo mensile. Il contributo sarà erogato per un massimo di 10 mesi nell'anno educativo di riferimento.

E' aperto il bando per le aspiranti educatrici.

Per ricevere tutte le informazioni riguardo le possibilità per i bambini e ragazzi 0-18 anni è possibile iscriversi al servizio di newletter che si attiva i primi giorni di tutti i mesi scolastici, oppure unirsi al canale Telegram @scuolabologna

Informazioni aggiuntive

Per informazioni:

  • requisiti per accedere al servizio e il contributo tel. 051 2195886 - 2195437
  • educatore e progetto educativo pedagogico tel 051 6443312

Competenze

Normativa di riferimento »

Ultimo aggiornamento: mercoledì 08 novembre 2017