Stefano Scalich
Osservazioni su «Secondo testamento»
(Testi)

 

Piccolo testamento

PT   1 - Questo che a notte balugina
PT   2 - nella calotta del mio pensiero,
PT   3 - traccia madreperlacea di lumaca
PT   4 - o smeriglio di vetro calpestato,
PT   5 - non Ŕ lume di chiesa o d'officina
PT   6 - che alimenti
PT   7 - chierico rosso, o nero.
PT   8 - Solo quest'iride posso
PT   9 - lasciarti a testimonianza
PT 10 - d'una fede che fu combattuta,
PT 11 - d'una speranza che bruciò più lenta
PT 12 - di un duro ceppo nel focolare.
PT 13 - Conservane la cipria nello specchietto
PT 14 - quando spenta ogni lampada
PT 15 - la sardana si farà infernale
PT 16 - e un ombroso Lucifero scenderà su una prora
PT 17 - del Tamigi, del Hudson, della Senna
PT 18 - scuotendo l'ali di bitume semi-
PT 19 - mozze dalla fatica, a dirti: è l'ora.
PT 20 - Non è un'eredità, un portafortuna
PT 21 - che può reggere all'urto dei monsoni
PT 22 - sul fil di ragno della memoria,
PT 23 - ma una storia non dura che nella cenere
PT 24 - e persistenza è solo l'estinzione.
PT 25 - Giusto era il segno: chi l'ha ravvisato
PT 26 - non può fallire nel ritrovarti.
PT 27 - Ognuno riconosce i suoi: l'orgoglio
PT 28 - non era fuga, l'umiltà non era
PT 29 - vile, il tenue bagliore strofinato
PT 30 - laggiù non era quello di un fiammifero.

__________________________

Lettera a Malvolio

LM  1 - Non s'è trattato mai d'una mia fuga, Malvolio
LM  2 - e neanche di un mio flair che annusi il peggio
LM  3 - a mille miglia. Questa è una virtù
LM  4 - che tu possiedi e non t'invidio anche
LM  5 - perché non potrei trarne vantaggio.
LM  6 -                                                        No,
LM  7 - non si trattò mai d'una fuga
LM  8 - ma solo di un rispettabile
LM  9 - prendere le distanze.

LM 10 - Non fu molto difficile dapprima
LM 11 - quando le separazioni erano nette,
LM 12 - l'orrore da una parte e la decenza,
LM 13 - oh solo una decenza infinitesima
LM 14 - dall'altra parte. No, non fu difficile,
LM 15 - bastava scantonare scolorire,
LM 16 - rendersi invisibili,
LM 17 - forse esserlo. Ma dopo.

LM 18 - Ma dopo che le stalle si vuotarono
LM 19 - l'onore e l'indecenza stretti in un solo patto
LM 20 - fondarono l'ossimoro permanente
LM 21 - e non fu più questione
LM 22 - di fughe e di ripari. Era l'ora
LM 23 - della focomelia concettuale
LM 24 - e il distorto era il dritto, su ogni altro
LM 25 - derisione e silenzio.

LM 26 - Fu la tua ora e non è finita.
LM 27 - Con quale agilità rimescolavi
LM 28 - materialismo storico e pauperismo evangelico,
LM 29 - pornografia e riscatto, nausea per l'odore
LM 30 - di trifola, il denaro che ti giungeva.
LM 31 - No, non hai torto Malvolio, la scienza del cuore
LM 32 - non è ancora nata, ciascuno la inventa come vuole.
LM 33 - Ma lascia andare le fughe ora che appena si può
LM 34 - cercare la speranza nel suo negativo.
LM 35 - Lascia che la mia fuga immobile possa dire
LM 36 - forza a qualcuno o a me stesso che la partita è aperta,
LM 37 - che la partita è chiusa per chi rifiuta
LM 38 - le distanze e s'affretta come tu fai, Malvolio,
LM 39 - perché sai che domani sarà impossibile anche
LM 40 - alla tua astuzia.

_____________________________________

Secondo testamento

ST   1 - Non so se un testamento in bilico
ST   2 - tra prosa e poesia vincerà il niente
ST   3 - di ciò che sopravvive.
ST   4 - L'oracolare tono della versificazione
ST   5 - non cadrà nell'indifferenza
ST   6 - e un brandello, una parte della mia
ST   7 - impotenza farà vendetta del prima
ST   8 - e dell'ignoto. Non scelsi mai la strada
ST   9 - più battuta, ma accettai il fato
ST 10 - nel suo inganno di sempre.
ST 11 - Ed ora che s'approssima la fine getto
ST 12 - la mia bottiglia che forse darÓ luogo
ST 13 - a un vero parapiglia.
ST 14 - Non vi è mai stato un nulla in cui sparire
ST 15 - già altri grazie al ricordo son risorti,
ST 16 - lasciate in pace i vivi per rinvivire
ST 17 - i morti: nell'aldilà mi voglio divertire.

 


Bollettino '900 - Electronic Newsletter of '900 Italian Literature - © 1995-2002