Fondo “Roberto Di Marco”

 

Roberto Di Marco (Palermo, 1937 – Bologna, 17 dicembre 2013) è stato uno scrittore e saggista italiano e uno dei fondatori del Gruppo '63.

Nato e vissuto a Palermo si è poi trasferito negli anni '60 al nord, ad Urbino ed in seguito a Bologna dove ha vissuto con la sua famiglia fino alla morte. È stato giornalista del quotidiano "L'Unità" per alcuni anni. Ha insegnato all'Università di Urbino e Bologna ed in seguito è stato docente nei licei bolognesi fino alla pensione.

Da sempre scrittore militante della sinistra comunista, fra i suoi maestri Elio Vittorini ed Italo Calvino che lo ha scoperto. Esordisce come poeta nel 1961 con una raccolta dal titolo Quattro poeti per poi passare al racconto con La relazione pubblicato sul numero 5 della rivista “Il Menabò” nel 1962 e nel 1963 al romanzo breve Contrappunti, edito da Feltrinelli nel volume collettivo La scuola di Palermo.

Fra i fondatori del Gruppo'63, in seguito ha pubblicato i romanzi Fughe (1963|1966) e Telemachia per poi passare alla saggistica con L'altra logica nel 1962. Inoltre ha pubblicato Materiali (1967) in stile simbolico - inventivo in ordine alla crisi di decadenza della civiltà borghese e La linea di cultura rivoluzionaria (1967-1973), in collaborazione con Francesco Leonetti ed Eleonora Fiorani.

Con Francesco Leonetti e Arnaldo Pomodoro ha fondato la rivista politica "Che fare", cessata nel 1972 ed è stato redattore della seconda serie che dal 1973 ha preso il nome di "Rivista marxista/leninista". Suoi scritti teorici e critici sono apparsi anche in "Marcatré","Alfabeta" ed "Il Ponte".

Con F. Bettini ha pubblicato, nel 1993, l'antologia Terza Ondata. Il nuovo movimento della scrittura in Italia.

Ha diretto dal 2003 la collana "Tempi Nuovi" di Pendragon sempre occupandosi della scrittura di giovani autori.

Opere

Poesia

Narrativa e prose varie

Teatro

Saggistica

 

Elenco dei libri e delle riviste che compongono il fondo "Roberto Di Marco"