home
i libri
direzione, redazione
e comitato scientifico
come contattarci
English
i numeri precedenti
la rivista
abbonamenti ed acquisti
criteri redazionali

afriche e orienti - criteri redazionali

 

 

Criteri per gli autori

Criteri per i curatori di dossier

Criteri per traduttori

 

Criteri per autori

Attenersi al numero delle parole richieste
Il numero delle parole comprende tutto, ossia note e bibliografia compresi.

Versione finale dell’articolo
L’articolo deve essere inviato esclusivamente nella sua versione finale.

Formato del file
Il file deve essere salvato in formato “.doc”. Qualora contenga immagini, concordare con il redattore di afriche e orienti di riferimento il formato più adatto.

Qualifica
Indicare la propria qualifica (dell’autore) alla fine dell’articolo. Es.: John Smith, Research Fellow, Department of War Studies, Queen’s College Cambridge.

Citazioni e riferimenti bibliografici
Tutti i riferimenti bibliografici e le citazioni devono avere corrispettivo nella bibliografia, e devono essere completi in tutti i dettagli essenziali (vedi “criteri bibliografici”). Il riferimento Harvard (vedi “criteri bibliografici”) nel testo deve contenere anno ed eventualmente numero di pagina della citazione secondo i seguenti esempi: (Smith 2001), (Smith, Green 2002), (Smith 2001: 12)
- Le citazioni e i discorsi diretti vanno sempre in sequenza nel testo, in tondo, dopo i due punti e le virgolette basse, e devono essere assolutamente seguite dal riferimento completo di tutti i suoi particolari. Es: Come ha sostenuto Pinco Palla nel suo articolo: «Questa non è la strategia giusta!».1
- I rimandi nota nel testo devono sempre seguire l’eventuale segno di punteggiatura.

Immagini e grafici
afriche e orienti pubblica immagini e grafici solo in alcuni casi eccezionali. Concordare la loro eventuale presenza con il redattore di afriche e orienti di riferimento.

Sigle
Tutte le sigle devono avere sempre il loro svolgimento la prima volta che compaiono. Es.: Banca Mondiale (BM).

Criteri bibliografici
afriche e orienti pubblica gli articoli solo con riferimenti bibliografici Author-Date System (Harvard)
La data di pubblicazione va posta tra parentesi dopo l’autore o gli autori e prima della virgola.
L’iniziale del nome dell’autore va posta dopo il cognome. Nel caso di più autori, essi vanno separati semplicemente dalla virgola (e non da “e”), e l’iniziale del nome del secondo (terzo ecc..) autore deve precedere il cognome. Lo stesso dicasi per i nomi di curatori di volumi dentro cui è contenuta la voce bibliografica.

Si seguano gli esempi:
- Smith J. (2001), The New Global World, Whitebad Publisher, Oxford
- Smith J., R. Williams (2001), Development: Discourse and Practice, in «Review of African Social Politics», vol. 32, n. 2
- Smith J. (2003), “The Invention of Tribalism Revisited”, in S. Green (ed.), Africa Re-Invented, London University Press, London

 

Criteri per i curatori di dossier

Attenersi al numero delle parole richieste
- Il numero delle parole comprende TUTTO, ossia note e bibliografia compresi.
- Il numero delle parole di un articolo da richiedere viene deciso dal curatore del dossier, tenendo in mente che il numero totale delle parole di un dossier non deve superare quanto concordato con la redazione e con il direttore. La norma per ora prevede che un dossier non superi le 46.500 parole circa totali.

Versione finale dell’articolo
L’articolo deve essere inviato in redazione esclusivamente nella sua versione FINALE.

Formato del file
Il file deve giungere in redazione in formato “.doc”. Qualora contenga immagini, concordare con la segreteria di redazione il formato più adatto.

Qualifica autore
L’articolo deve contenere la qualifica dell’autore (oltre al nome dell’autore stesso). Es.: John Smith, Research Fellow, Department of War Studies, Queen’s College Cambridge.

Traduttore
Il nome dell’eventuale traduttore deve sempre essere indicato, e va collocato a fine testo, in corsivo, dopo nome e qualifica dell’autore, indicando la lingua originale dell’articolo. Es.: traduzione dall’inglese di Giorgio Rossi

Traduzione
Controllare accuratamente la traduzione, facendo particolare attenzione all’uso dei termini specifici della materia trattata.

Citazioni e riferimenti bibliografici

Controllare accuratamente che tutti i riferimenti bibliografici e le citazioni abbiano un corrispettivo nella bibliografia, e che siano completi in tutti i dettagli essenziali (vedi “criteri bibliografici”). Il riferimento Harvard (vedi “criteri bibliografici”) nel testo deve contenere anno ed eventualmente numero di pagina della citazione secondo i seguenti esempi: (Smith 2001), (Smith, Green 2002), (Smith 2001: 12).

Note
Accertarsi che vi sia piena corrispondenza tra i rimandi nota e le note effettivamente presenti, e che la sequenza numerica sia corretta.

Immagini e grafici
afriche e orienti pubblica immagini e grafici solo in alcuni casi eccezionali. Concordare la loro eventuale presenza con direttore e/o capo-redattori.

Criteri redazionali
Accertarsi solo che alcuni criteri redazionali fondamentali siano rispettati:
- Le sigle devono avere sempre il loro svolgimento la prima volta che compaiono. Es.: Banca Mondiale (BM).
- Le citazioni e i discorsi diretti vanno sempre in sequenza nel testo, in tondo, dopo i due punti e le virgolette basse, e devono essere assolutamente seguite dal riferimento completo di tutti i suoi particolari. Es: Come ha sostenuto Pinco Palla nel suo articolo: «Questa non è la strategia giusta!».1
- I rimandi nota nel testo devono sempre seguire l’eventuale segno di punteggiatura.

Criteri bibliografici
afriche e orienti pubblica gli articoli solo con riferimenti bibliografici Author-Date System (Harvard)
La data di pubblicazione va posta tra parentesi dopo l’autore o gli autori e prima della virgola.
L’iniziale del nome dell’autore va posta dopo il cognome. Nel caso di più autori, essi vanno separati semplicemente dalla virgola (e non da “e”), e l’iniziale del nome del secondo (terzo ecc..) autore deve precedere il cognome. Lo stesso dicasi per i nomi di curatori di volumi dentro cui è contenuta la voce bibliografica.

Si seguano gli esempi:
- Smith J. (2001), The New Global World, Whitebad Publisher, Oxford
- Smith J., R. Williams (2001), Development: Discourse and Practice, in «Review of African Social Politics», vol. 32, n. 2
- Smith J. (2003), “The Invention of Tribalism Revisited”, in S. Green (ed.), Africa Re-Invented, London University Press, London

 

Criteri per i traduttori

Formato del file
Il file deve essere salvato in formato “.doc”. Qualora contenga immagini, concordare con il redattore di afriche e orienti di riferimento il formato più adatto.

Versione finale dell’articolo
L’articolo deve essere inviato in redazione esclusivamente nella sua versione FINALE.

Nome traduttore

Il nome del traduttore deve sempre essere indicato, e va collocato a fine testo, in corsivo, dopo nome e qualifica dell’autore, indicando la lingua originale dell’articolo. Es.: traduzione dall’inglese a cura di Giorgio Rossi.

Traduzione
In caso di dubbi, soprattutto relativi al linguaggio specifico di una data materia, contattare il redattore di afriche e orienti che ha commissionato la traduzione.

Citazioni e riferimenti bibliografici
Controllare accuratamente che tutti i riferimenti bibliografici e le citazioni abbiano un corrispettivo nella bibliografia, e che siano completi in tutti i dettagli essenziali (vedi “criteri bibliografici”). Il riferimento Harvard (vedi “criteri bibliografici”) nel testo deve contenere anno ed eventualmente numero di pagina della citazione secondo i seguenti esempi: (Smith 2001), (Smith, Green 2002), (Smith 2001: 12). In caso di problemi, contattare il redattore di afriche e orienti che ha commissionato la traduzione.

Note

Accertarsi che vi sia piena corrispondenza tra i rimandi nota e le note effettivamente presenti, e che la sequenza numerica sia corretta. In caso di problemi, contattare il redattore di afriche e orienti che ha commissionato la traduzione.

Criteri redazionali

Accertarsi solo che alcuni criteri redazionali fondamentali siano rispettati:
- Le sigle devono avere sempre il loro svolgimento la prima volta che compaiono. Es.: Banca Mondiale (BM).
- Le citazioni vanno sempre in sequenza nel testo, in tondo, dopo i due punti e le virgolette basse, e devono essere assolutamente seguite dal riferimento completo di tutti i suoi particolari. Es: Come ha sostenuto Pinco Palla nel suo articolo: «Questa non è la strategia giusta!».1
- I rimandi nota nel testo devono sempre seguire l’eventuale segno di punteggiatura.

Criteri bibliografici

afriche e orienti pubblica gli articoli solo con riferimenti bibliografici Author-Date System (Harvard)
La data di pubblicazione va posta tra parentesi dopo l’autore o gli autori e prima della virgola.
L’iniziale del nome dell’autore va posta dopo il cognome. Nel caso di più autori, essi vanno separati semplicemente dalla virgola (e non da “e”), e l’iniziale del nome del secondo (terzo ecc..) autore deve precedere il cognome. Lo stesso dicasi per i nomi di curatori di volumi dentro cui è contenuta la voce bibliografica.

Si seguano gli esempi:
- Smith J. (2001), The New Global World, Whitebad Publisher, Oxford
- Smith J., R. Williams (2001), Development: Discourse and Practice, in «Review of African Social Politics», vol. 32, n. 2
- Smith J. (2003), “The Invention of Tribalism Revisited”, in S. Green (ed.), Africa Re-Invented, London University Press, London

aggiornati a maggio 2008.