Scuola Achille Ardigò

Scuola Achille Ardigò sul welfare di comunità e sui diritti dei cittadini

La Scuola cura la formazione permanente sui diritti dei cittadini e sul welfare solidale e di comunità e, in collaborazione con istituzioni e università, sulla progettazione partecipata di interventi di solidarietà, sull'innovazione socio-tecnica e delle reti di  eWelfare e di e-Care. Attraverso corsi e seminari, ricerche e pubblicazioni, la Scuola si rivolge a operatori dei servizi pubblici, volontari delle associazioni, soggetti del terzo settore, studenti e cittadini.

L'attività della Scuola è diretta dal Comitato Tecnico Scientifico, che è organismo dell’Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria. Il Comitato - che opera nell'ambito degli indirizzi del Consiglio di Amministrazione dell'Istituzione - cura la programmazione dell’attività formativa, la definizione di rapporti convenzionali con le Istituzioni universitarie, le attività didattiche, di ricerca e le iniziative culturali.

La Scuola e il Comitato Tecnico Scientifico sono presieduti da Mauro Moruzzi, nominato dal Sindaco del Comune di Bologna il 14/05/2018. Oltre al Presidente, fanno parte del Comitato Tecnico Scientifico sei componenti, nominati dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione: Anna Maria Bertazzoni, Ivo Colozzi, Nadia Musolesi, Stefania Pellegrini, Federico Toth, Cristina Ugolini.

Il primo ciclo delle lezioni magistrali della Scuola è dedicato ai nuovi modelli di Welfare, con particolare riferimento all'organizzazione dei servizi nella dimensione locale e metropolitana. In particolare si intende approfondire le potenzialità insite in progetti e modelli di nuovo Welfare – oggetto di approfondito dibattito politico ed accademico – che valorizzano le comunità locali e il pluralismo degli attori; capaci inoltre di responsabilizzare il cittadino e di organizzare servizi partecipati e centrati sulla persona. Come si evidenzia dal programma, saranno presenti nel corso delle lezioni che si svolgono da novembre 2018 a giugno 2019, i maggiori studiosi italiani della materia.

Ultimo aggiornamento: lunedì 01 ottobre 2018