Sale giochi

Si definiscono SALE – GIOCHI , le sale pubbliche per biliardi o per altri giochi leciti, il cui esercizio avviene in locali a ciò espressamente adibiti mediante installazione di apparecchi per lo svago ed il trattenimento.

E' soggetto ad autorizzazione, ai sensi degli articoli 86 e 110 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/06/1931, n. 773 e dell'art. 19 del D.P.R. 24/07/1977, n. 616, l'esercizio di giochi di biliardo, giochi delle carte, giochi da tavolo, giochi meccanici, elettromeccanici ed elettronici in cui l'elemento abilità e trattenimento è preponderante rispetto all'elemento aleatorio ai sensi della Legge 06/10/1995, n. 425.
L'esercizio di sale pubbliche per biliardi o altri giochi leciti, comunemente definite sale giochi, è subordinato ad autorizzazione nel rispetto delle disposizioni a tutela della salute, ambiente, delle destinazione d'uso dei locali, e dei criteri di sorvegliabilità di cui al D.M. 05/08/1994, n. 534. Il provvedimento di autorizzazione è adottato previa comunicazione al Prefetto ed è sospeso, annullato o revocato per motivata richiesta dello stesso.
Il provvedimento di autorizzazione è adottato previa nulla osta dell'Amministrazione Finanziaria ed è sospeso, annullato o revocato per motivata richiesta del Prefetto.

E' vietata la collocazione di attrezzature ed apparecchi all'esterno dell'esercizio.
Non è consentito l'accesso alle sale giochi ai minori, che hanno compiuto gli anni 14 ma non ancora gli anni 18, nelle ore antimeridiane durante il periodo di apertura delle scuole, a meno che non siano accompagnati da familiare o altro parente maggiorenne.

Il locale da adibirsi a sala giochi per i nuovi insediamenti, per la trasformazione e il trasferimento degli esistenti se l'adeguamento sia possibile, deve essere posto a piano terra ed avere una superficie utile minima di mq 100. Non costituisce superficie utile l'area destinata a magazzini, depositi, uffici e servizi. La superficie occupata dai giochi non potrà comunque superare il 50% dello spazio utile.
Il numero di sale giochi autorizzabili all'interno del territorio comunale è individuato dall'Amministrazione. I nuovi esercizi devono osservare la distanza di cinquecento metri rispetto a quelle esistenti e la distanza di almeno mille metri da asili, scuole di ogni ordine e grado, luoghi di culto, ospedali, case di cura, caserme e strutture protette in genere.


NORMATIVA DI RIFERIMENTO artt. 86 e 110 TULPS

I moduli sono pubblicati nella sezione "modulistica" accessibile da questa pagina.

Riferimenti organizzativi:

Unità Intermedia Attività Produttive e Commerciali - Dott. Fabrizio Fugattini
Unità Operativa Responsabile U.O. Somministrazione, manifestazioni ed artigianato - Dott.ssa Tiziana Spedicato
Responsabile del Procedimento: Dott. Fabrizio Fugattini

Competenza

Settore Attività Produttive e Commercio
  • Responsabile direzione: Pierina Martinelli