Aree territoriali 2011-2015

Le aree di intervento vengono identificate incrociando indicatori socio-economici, quali il trend delle chiusure rispetto alle aperture delle attività economiche, la struttura della popolazione (indice di vecchiaia, percentuale di stranieri e percentuale di disoccupazione) e la vetustà del patrimonio abitativo.
Il graduale recupero sociale e urbano delle zone prevede, accanto alle specifiche azioni di rivitalizzazione economica, interventi di riqualificazione urbana, come la manutenzione di marciapiedi, il potenziamento dell’illuminazione di portici e strade, il miglioramento dell’arredo urbano, la regolamentazione della mobilità.

Le aree originariamente individuate sono le seguenti:

  • Area Cam Pilastro Roveri
  • Area del Centro Storico (Marconi, Malpighi, Irnerio, Mirasole, Fondazza)
  • Area Bolognina

Gli interventi sono stati successivamente estesi ad aree caratterizzate da fenomeni di degrado urbano e sociale simile a quelli delle aree oggetto di intervento dei precedenti bandi. Sono state così incluse:

  • Area Porto
  • Area San Donato
  • Area Corticella
  • Area Borgo Panigale

Entra nella descrizione delle aree




Le aree di intervento vengono identificate incrociando indicatori socio-economici, quali il trend delle chiusure rispetto alle aperture delle attività economiche, la struttura della popolazione (indice di vecchiaia, percentuale di stranieri e percentuale di disoccupazione) e la vetustà del patrimonio abitativo.

Le aree originariamente individuate erano le seguenti:

 

  • Area Cam Pilastro Roveri
  • Area del Centro Storico (Marconi, Malpighi, Irnerio, Mirasole, Fondazza)
  • Area Bolognina
  • Area Porto
  • Area San Donato
  • Area Corticella
  • Area Borgo Panigale

 

Alla luce del difficile quadro economico attuale, si è ritenuto opportuno estendere ulteriormente le aree territoriali, fino a ricomprendere quasi tutta la città, al fine di favorire la nascita e lo sviluppo di impresa, la creazione di lavoro e di contrastare i fenomeni di desertificazione in atto.

L’identificazione delle nuove aree è stata effettuata utilizzando quale criterio di valutazione la quotazione dei valori immobiliari riferiti ai locali commerciali pubblicati dalla Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip) nel suo “Osservatorio Immobiliare di Bologna e Provincia - Edizione 2014”;- la delimitazione delle aree territoriali così individuate, fa riferimento alla suddivisione del territorio cittadino adottata dall'Osservatorio del mercato immobiliare (OMI) dell'Agenzia delle Entrate.

AREE DI INSEDIAMENTO

AREE TERRITORIALI 2015

Per l'individuazione delle aree territoriali 2015 si è ritenuto opportuno estendere ulteriormente le stesse, fino a ricomprendere quasi tutta la città, al fine di favorire la nascita e lo sviluppo di impresa, la creazione di lavoro e di contrastare i fenomeni di desertificazione in atto.

L’identificazione delle nuove aree è stata effettuata utilizzando quale criterio di valutazione la quotazione dei valori immobiliari riferiti ai locali commerciali pubblicati dalla Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip) nel suo “Osservatorio Immobiliare di Bologna e Provincia - Edizione 2014”;- la delimitazione delle aree territoriali così individuate, fa riferimento alla suddivisione del territorio cittadino adottata dall'Osservatorio del mercato immobiliare (OMI) dell'Agenzia delle Entrate.