Bologna Cultura

Comune di Bologna

2013 La dispersione delle parole

Omaggio a Gianni Celati: un vero e proprio cartellone di "momenti celatiani" proposti da Ermanno Cavazzoni e Jean Talon, curatori del progetto.

Progetto speciale 2013 del Comune di Bologna

La dispersione delle parole | omaggio a Gianni Celati è un vero e proprio cartellone di "momenti celatiani" proposti da Ermanno Cavazzoni e Jean Talon, curatori del progetto coordinato dal Settore Sistema Culturale, Giovani e Università del Comune di Bologna e reso possibile grazie alla collaborazione delle istituzioni culturali cittadine - Istituzione Biblioteche di Bologna/Biblioteca Salaborsa, Istituzione Bologna Musei/MAMbo - Museo d'arte Moderna di Bologna, Fondazione Cineteca di Bologna - e di numerosi altri partner pubblici e privati, tra cui DOM la Cupola del Pilastro, Teatri di Vita, ITC Teatro di San Lazzaro, Angelica Festival e la Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione dell’Università di Bologna. Il progetto è realizzato anche grazie al sostegno del Gruppo Hera.

Il cartellone, una sorta di percorso a tappe geograficamente collocate in diversi luoghi della città, è suddiviso in tre momenti principali - "momento primavera", "momento estate", "momento autunno": una lunga e speciale occasione per far parlare Gianni Celati dei suoi libri, dei film che ha fatto, delle cose, delle persone e dei luoghi di cui si è appassionato, e di tanto altro ancora.