Bologna Cultura

Comune di Bologna

2012 Progetto OZ

Ideato da Fanny & Alexander e Elena Di Gioia, il progetto ruota intorno alla storia del Mago di Oz.

Progetto speciale 2012 del Comune di Bologna.

In occasione del ventennale di Fanny & Alexander, e per la prima volta in Italia, Bologna ospita un progetto speciale appositamente concepito dalla compagnia per la città, scelta dal gruppo come sede ideale per festeggiare uno snodo emblematico del suo percorso artistico.
Il progetto speciale, ideato da Fanny & Alexander e Elena Di Gioia, ruota intorno alla storia del Mago di Oz, attorno alla quale la compagnia ravennate, tra le più significative della scena contemporanea, ha prodotto dal 2007 spettacoli, laboratori, mostre e percorsi espositivi. Oltre ai più importanti spettacoli prodotti da Fanny & Alexander, prenderanno vita, nel corso di circa tre settimane nel mese di aprile, nuove diramazioni ideate appositamente per l'occasione.

Il progetto, già metafora articolata di un viaggio teatrale in cui lo spettatore è protagonista di una speciale avventura che lo porta a spostarsi, sulle tracce della protagonista Dorothy, di luogo in luogo, di tappa in tappa, disegna a Bologna una mappa fantastica di appuntamenti trasformando la città nel cuore pulsante di una nuova geografia immaginale che fa dell'intreccio tra i più significativi luoghi della scena artistica e teatrale della città la sua naturale nervatura.
Un viaggio dunque che è anche un dialogo tra la ricerca artistica di un gruppo, Fanny & Alexander, e una città, Bologna. Nella storia del Mago è proprio una città, quella di Smeraldo, a diventare fulcro, motore, punto di arrivo e partenza di un viaggio. E così Bologna diventa nel progetto sfaccettato orizzonte, mappa molteplice di un percorso, con la cura di Elena Di Gioia, che è il frutto di una straordinaria condivisione di teatri e istituzioni culturali della città intorno ad un unico obiettivo.
Dal 5 al 21 aprile 2012 tra i teatri e i principali luoghi culturali di Bologna, si svolgerà il sentiero di mattoni gialli della storia, in una costellazione di spettacoli, performance, mostre e incontri.