Bologna Cultura

Comune di Bologna

L’emergenza COVID-19 e le sue ricadute sul comparto culturale e creativo

Nuovo report aggiornato al 9 luglio 2020

Il Dipartimento cultura e promozione della città ha curato la redazione di un documento sull'emergenza COVID e le ricadute in ambito culturale, presentato in una prima versione nel marzo 2020, con aggiornamenti al 20 aprile 2020, al 29 Aprile 2020, al 14 maggio 2020, al 22 maggio 2020, 11 giugno 202018 giugno 2020, al 25 giugno 2020 e al 9 luglio.
Il documento si focalizza in particolare sugli effetti del lockdown a Bologna per quanto riguarda teatrimusica livecinema e musei presentando temi a dati aggiornati nelle sue versioni successive.

Il documento contiene anche alcune novità  per quanto riguarda le misure adottate a livello regionale e un’analisi dettagliata su due ambiti specifici, spettacolo e musica della situazione di  istituzioni e operatori culturali cittadini con il protrarsi delle misure di contenimento del COVID19.

Il report tra le altre cose illustra le principali misure messe in campo per contrastare l'emergenza COVID (che sono raccolte, organizzate e costantemente aggiornate anche in questo documento), a partire dagli interventi previsti nel Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020, "Cura Italia".

Il settore culturale e creativo rappresenta sia un settore economico rilevante, in particolare per il territorio bolognese che conta un numero di addetti pari a 26.117 (dati report ERVET  – Economia arancione 2018) ovvero quasi il 30% degli 89355 addetti sul territorio regionale, sia un comparto fondamentale per il valore intrinseco della produzione culturale e il valore aggiunto immateriale che genera in termini di benessere e di coesione sociale, andando molto oltre il mero valore economico che le si attribuisce: in una grave crisi come quella che stiamo attraversando, l’offerta di cultura in maniera alternativa è stata la prima risposta alle difficoltà delle persone, la ricerca di contenuti culturali è aumentata in maniera esponenziale.
Occorre pertanto, pur nella difficoltà attuale, confermare e rafforzare l’impegno delle istituzioni nei confronti del sistema culturale e creativo, prioritario oltre che per le ragioni esposte sopra, anche per il potenziale di innovazione e creatività che esso è in grado di sprigionare in relazione alla crisi attuale, in un’ottica non meramente conservativa ma trasformativa.
In questa prospettiva va collocata tra le iniziative portate avanti dal Dipartimento la nuova veste del sito Bologna Agenda Cultura che, grazie alla disponibilità di tutti gli operatori che hanno offerto i lori contenuti culturali, si è trasformato in un collettore puntuale di eventi online. In questi giorni istituzioni e operatori culturali si stanno pensando in maniera diversa per arrivare nelle case di tutti e spezzare la routine giornaliera attraverso contenuti culturali di ogni genere. La sospensione delle attività dei luoghi della cultura ha aumentato infatti l'importanza della musica, degli audiovisivi, della letteratura, di tutto quel tipo di consumo culturale che in questa circostanza si è trasformato in un’abitudine anche per coloro non dediti regolarmente a queste fruizioni.


» REPORT AGGIORNATO AL 9 LUGLIO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 25 GIUGNO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 18 GIUGNO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 11 GIUGNO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 27 MAGGIO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 22 MAGGIO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 14 MAGGIO 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 29 APRILE 2020

» REPORT AGGIORNATO AL 20 APRILE 2020

» REPORT AGGIORNATO A MARZO 2020

» Vedi anche: Le misure durante l’emergenza: come orientarsi?


» Per info e segnalazioni scrivere a: emergenzaculturacovid19@comune.bologna.it

» Per segnalazioni di attività culturali online e in streaming per il sito Bologna Agenda Cultura scrivere a: cultura@comune.bologna.it