- Coronavirus - http://www.comune.bologna.it/coronavirus -

Misure economiche

Affitti brevi per studenti universitari

È online il bando dedicato alle strutture ricettive per promuovere gli affitti brevi convenzionati per studentesse e studenti universitari fuori sede e a basso reddito.

Il contributo finanzia soggiorni brevi in strutture ricettive turistiche, compresi tra 7 pernottamenti consecutivi e 1 mese.
Gli studenti usufruiscono di tariffe agevolate.
Le strutture ricettive ricevono un contributo pari al 50% del prezzo, oltre al costo pagato dallo studente.

Cosa devono fare le strutture ricettive

Tutte le informazioni sono nel bando contributi economici a strutture turistiche ricettive.

Per domande e chiarimenti, le strutture ricettive possono scrivere a: progsviluppoeconomico@comune.bologna.it

Contributo per l’affitto

Chi ha avuto un calo del reddito a marzo-aprile-maggio del 2020 per motivi legati alla pandemia di coronavirus può fare domanda dal 13 ottobre 2020 per avere un contributo per l’affitto.

Puoi far domanda se hai un contratto d’affitto regolare, sei residente o domiciliato a Bologna e hai un Isee tra 0 e 35 mila euro. Chi ha un Isee compreso tra 0 e 3 mila euro non dovrà dimostrare la riduzione del reddito.

Puoi presentare domanda solo online con credenziali FedERA ad alta affidabilità o SPID compilando il modulo che sarà disponibile nella sezione Concorsi e avvisi, dalle 9 di martedì 13 ottobre.
Scadenza: ore 12 di lunedì 30 novembre 2020.

Il contributo è pari a un massimo di tre mensilità e comunque non superiore a 1.500 euro.
L’assegnazione avverrà senza graduatoria, fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Per informazioni e assistenza puoi scrivere un’email a: contributocasacovid19@comune.bologna.it.

Esito del bando

Sostegno affitti agevolati

È on line l’avviso pubblico per sostenere inquilini e proprietari con contributi per gli affitti agevolati. Puoi presentare domanda dal 17 giugno al 30 novembre 2020.
I contributi sono dati all’inquilino che ne fa richiesta, come previsto dalla delibera regionale.
I contributi sono però liquidati direttamente ai proprietari degli alloggi che:

Gli inquilini devono presentare la domanda: c’è tempo fino al 30 novembre 2020.
Compila la richiesta di contributo.

Il contributo sarà pari al 70% della riduzione fino a un massimo di 2.000 euro nel caso in cui:

Il contributo sarà pari al 70% della riduzione fino a un massimo di 2.500 euro nel caso in cui:

Il contributo sarà pari al 50% del canone concordato per i primi 18 mesi per un contributo massimo comunque non superiore a 3.000 euro nel caso in cui:

Per domande e chiarimenti sui requisiti si può scrivere un’email a: contributoaffitto@comune.bologna.it.

Esito del bando

Contributi ad associazioni e società sportive

È online un avviso pubblico per sostenere le associazioni e le società sportive dilettantistiche per le attività svolte e le spese sostenute a seguito dell’emergenza sanitaria.

Le domande di contributo possono essere presentate fino alle 12 del 21 dicembre 2020. 

Buoni per lo sport

È online il bando per chiedere i buoni per lo sport.
Puoi presentare domanda fino al 21 ottobre 2020.

Requisiti

Bisogna dimostrare l’iscrizione all’attività sportiva con la ricevuta.

Ogni famiglia potrà beneficiare di un buono del valore di:

Una famiglia con 4 o più figli potrà beneficiare di un‘altro buono di 150 euro, oltre al buono da 250 euro per i tre figli.
Esempio: una famiglia con 4 figli che praticano tutti un’attività sportiva, potrà ricevere un buono di 400 euro.

Informazioni
Per ogni chiarimento puoi telefonare al numero: 051 219 59 54 o scrivere un’email a: vouchersport2020@comune.bologna.it

Presenta la domanda online
Leggi il bando
Esito del bando

Tari

La scadenza del pagamento (in un’unica rata) è spostata per tutti al 2 dicembre 2020. I bollettini arriveranno a novembre 2020.

Tari per le attività commerciali e produttive più colpite

Il Comune di Bologna utilizzerà 10 milioni di euro per scontare la tassa alle attività commerciali e produttive più colpite dalle chiusure. 

La modifica al Regolamento Tari prevede per il 2020 riduzioni dal 25% al 50% per le attività penalizzate dalla chiusura o dalla contrazione dell’attività durante l’emergenza sanitaria.

Riduzione del 50%

Riduzione del 40%

Riduzione del 25% 

Associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato e associazioni sportive dilettantistiche

La revisione del Regolamento Tari introduce tra l’altro una norma che agevola le associazioni di promozione sociale (aps), le organizzazioni di volontariato (odv) e le associazioni sportive dilettantistiche (asd) regolarmente iscritte nei rispettivi albi o elenchi ufficiali: saranno inserite nella classe di attività 1 delle utenze non domestiche al pari di associazioni, istituzioni e scuole.

Dehors: piano straordinario per l’occupazione di suolo pubblico

I locali di somministrazione, così come le attività artigianali di alimenti e bevande (come per esempio le gelaterie), possono avere fino al 31 marzo 2021 più spazio esterno per tavolini e sedie (delibera Consiglio comunale).

Si tratta di una procedura semplificata di domanda di ampliamento dello spazio a disposizione della propria attività, che non prevede il pagamento della COSAP – Canone per l’occupazione di suolo pubblico (come indicato dall’articolo 181 del Decreto Rilancio).

Leggi come richiedere i dehors temporanei.

Imposta pubblicità, Cosap e Tari giornaliera

Non si applicano sanzioni e interessi per i versamenti ritardati di:

Cosap, nuove occupazioni realizzate con dehors

Il Comune di Bologna non procederà alla riscossione in via anticipata della Cosap relativa alle nuove occupazioni realizzate con dehors nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020 e non applicherà sanzioni e interessi per ritardato versamento purché questi importi vengano versati entro il 30 giugno 2020.

Cosap per le attività sospese

Il Comune di Bologna non richiede il pagamento della Cosap nel periodo dall’11 marzo al 17 maggio 2020 a:

Sarà rimborsato chi ha già pagato il canone.

Immobili di proprietà comunale: agevolazioni sugli affitti commerciali e delle libere forme associative

Sono sospese le fatture relative ai canoni dal mese di febbraio 2021 al mese di agosto 2021 per gli immobili in affitto o di concessioni-contratto destinati ad attività sospese  dal Dpcm o comunque danneggiate dall’emergenza sanitaria. 

Alla ripresa dell’emissione delle fatture, il locatario o concessionario può scegliere di corrispondere i canoni pregressi in un’unica rata o di rateizzare fino a 24 rate mensili senza more né interessi.

Chi sceglie di pagare in un’unica rata, da corrispondere entro settembre 2021, avrà uno sconto del 30% (bar, ristoranti, osteria, alberghi, agenzie viaggi e ippodromo) o del 20% per tutte le altre attività.

Queste agevolazioni si applicano:

Queste agevolazioni non si applicano:

I soggetti che invece risultano morosi per importi di competenza del 2020 e gennaio 2021, periodo in cui l’emergenza sanitaria era già in essere, potranno usufruire di questa agevolazione. In questo caso dovranno presentare una proposta di piano di rientro fino a un massimo di 12 rate mensili senza more né interessi.

Libere forme associative e altri soggetti
Il pagamento dei canoni di aprile, maggio, giugno e luglio 2020 slitta di 4 mesi senza aumento di costi per le associazioni. Questa agevolazione riguarda:

Palestre scolastiche

Le misure messe in atto:

Impianti sportivi: rinegoziazione dei contratti di gestione

Le misure messe in atto:

Le misure potranno essere integrate e ridefinite nel corso dell’anno in base all’evolversi della situazione.

Imposta di soggiorno

Il termine per il pagamento dell’imposta di soggiorno riscossa nel primo, secondo e terzo trimestre di quest’anno da parte delle strutture ricettive slitta al 30 novembre 2020.

I gestori devono comunque trasmettere al Comune la dichiarazione trimestrale entro 15 giorni dalla chiusura del trimestre, come previsto dal Regolamento comunale sull’imposta di soggiorno.

In particolare le prossime scadenze di comunicazione al Comune della dichiarazione da parte dei gestori rimangono:

Bus turistici: sospeso ticket ingresso centro storico

Dal 22 luglio al 30 giugno 2021 i bus turistici che entrano nel centro storico di Bologna non devono più pagare il ticket di 100 euro al giorno per l’accesso a Piazza Malpighi.

Per usare questa agevolazione bisogna continuare a registrarsi  sul portale per comunicare la targa e la data di ingresso in modo da evitare la multa automatica da parte delle telecamere di controllo.

Contributo a fondo perduto per i centri storici

Il “Decreto Agosto” (Dl n. 104 del 14 agosto 2020) prevede un bonus contributo a fondo perduto per i centri storici.
Il contributo consiste nell’erogazione agli esercenti attività d’impresa di vendita di beni o servizi al pubblico di una somma di denaro corrisposta dall’Agenzia delle Entrate.

Bologna rientra tra i comuni con le caratteristiche per ottenere il contributo. Ricordiamo che l’erogazione del bonus non è gestita dal Comune di Bologna.
Leggi tutte le informazioni utili per presentare domanda.
Vai al sito Agenzia delle Entrate.

Contributi a fondo perduto

Tutte le informazioni sulle misure a fondo perduto adottate dal Governo per le imprese.
Vai alla sezione Contributo a fondo perduto dell’Agenzia delle Entrate.

Decreto Ristori

Il Consiglio dei Ministri del 27 ottobre ha approvato il “Decreto Ristori” (Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137) che introduce nuove misure per la tutela della salute e per il sostegno ai lavoratori e ai settori produttivi, dal sostegno al reddito ai contributi a fondo perduto per le attività interessate dal Dpcm del 24 ottobre 2020.
Leggi il Decreto Ristori.

Misure a sostegno delle imprese e dei lavoratori

Sul sito della Città Metropolitana sono raccolte le misure a sostegno delle imprese e dei lavoratori del territorio che Governo, Regione o altre realtà hanno attivato.

Bonus, incentivi e misure del Governo

Bonus mobilità: leggi come ottenerlo.

Decreto Rilancio: misure urgenti in materia di salute, sostegno ai lavoratori e alle famiglie, agevolazioni alle imprese (fondo perduto alle aziende), potenziamento delle detrazioni (ecobonus, credito d’imposta per gli investimenti, ecc.), sospensioni e proroghe degli adempimenti. Leggi il vademecum dell’Agenzia delle Entrate (file .pdf).

Bonus Baby Sitter

Puoi chiedere fino al 31 luglio 2020 il bonus se:

Come si chiede?
Devi inviare la richiesta tramite il sito dell’INPS: www.inps.it

Buoni spesa

I buoni spesa sono una misura per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà economica a causa della pandemia del coronavirus.

Si tratta di buoni del valore di 25 euro ciascuno, spendibili in negozi e supermercati convenzionati per comprare alimenti e altri beni di prima necessità (prodotti per l’igiene personale, per la casa,…).

Puoi chiedere i buoni spesa se sei residente a Bologna e hai avuto un peggioramento delle tue condizioni economiche a causa del coronavirus.

Non puoi chiederli se hai depositi bancari o postali superiori a 10.000 euro. Se hai più di un conto corrente, la somma dei depositi di tutti i conti correnti non deve superare i 10.000 euro.

Per chiedere i nuovi buoni spesa devi prendere appuntamento chiamando lo Sportello sociale del tuo quartiere di residenza da lunedì 1 febbraio 2021: leggi come fare.