Estumulazione salme

L'estumulazione consiste nell'apertura del tumulo (loculi, cripte, cappelle, ecc.). Le estumulazioni si suddividono in ordinarie e straordinarie.

Estumulazioni ordinarie

Fatta salva la possibilità di rinnovo della concessione, da richiedersi presso gli uffici cimiteriali del cimitero in cui la salma è sepolta, le estumulazioni ordinarie vengono eseguite:

  1. allo scadere delle concessioni temporanee. I Servizi cimiteriali provvedono a spedire agli interessati, 20/30 giorni prima della scadenza, un avviso contenente tutte le informazioni necessarie.
    Una volta effettuata l'estumulazione, i resti delle salme mineralizzate possono essere collocati in ossari, in loculi perpetui, in tombe di famiglia, trasferiti fuori Comune o deposti nell'ossario comune (quest'ultima sistemazione è gratuita).
    In caso contrario, le salme non mineralizzate possono, a richiesta degli aventi titolo, essere cremate e collocate in manufatti cimiteriali o traslate fuori comune. In mancanza di richieste in tal senso, le salme non mineralizzate saranno inumate nel Cimitero di Borgo Panigale, in campo appositamente predisposto, per un periodo minimo di 5 anni.
  2. su richiesta dei familiari per le concessioni perpetue, non prima però di 20 anni dalla tumulazione. Gli interessati devono presentare domanda ai Servizi cimiteriali del cimitero di competenza. Le salme non mineralizzate possono, a richiesta degli aventi titolo, essere cremate. In mancanza di una richiesta in tal senso, essere inumate in un campo apposito per un periodo minimo di 5 anni.

I resti delle salme mineralizzate possono essere collocati in ossari, in loculi perpetui, in tombe di famiglia, trasferiti fuori Comune o deposti nell'ossario comune (quest'ultima sistemazione è gratuita).

Le salme non mineralizzate possono, a richiesta degli aventi titolo, essere cremate e collocate in manufatti cimiteriali o traslate fuori comune. In mancanza di richieste in tal senso, le salme non mineralizzate saranno inumate nel Cimitero di Borgo Panigale, in campo appositamente predisposto, per un periodo minimo di 5 anni.

Estumulazioni straordinarie

Sono straordinarie tutte le estumulazioni effettuate prima dei termini previsti per quelle ordinarie. Vengono autorizzate esclusivamente per traslazioni, trasporto in altro comune, cremazioni. Gli interessati devono presentare domanda ai Servizi cimiteriali del cimitero di competenza.

Documentazione necessaria

In tutti i casi di pagamento è indispensabile il codice fiscale.

Costo e modalità di pagamento

L'estumulazione ordinaria è gratuita. L'estumulazione straordinaria è soggetta al pagamento di diritti. Informazioni sulle tariffe applicate sono fornite dai Servizi cimiteriali. Il pagamento si effettua tramite bollettino postale, inviato a domicilio, pagabile in banca o in posta entro 30 giorni dall'emissione.

Dove rivolgersi


  • + Servizi Cimiteriali - Certosa
    Indirizzo: via della Certosa, 18
    Orari:

    da lunedì a venerdì dalle 8 alle 18 - sabato dalle 8 alle 17 (in caso di doppia festività - Natale e S. Stefano, Pasqua e Lunedì dell'Angelo, domenica e festività - il servizio sarà aperto uno dei due giorni secondo un calendario concordato con la Polizia Mortuaria del Comune di Bologna).


    Tel.: 051 6150811 - 6150813 - 6150814 - 6150823
    E-mail: cimiteri.bologna@bolognaservizicimiteriali.it
  • + Servizi Cimiteriali - Borgo Panigale
    Indirizzo: via Marco Emilio Lepido, 60
    Orari:

    da lunedì a venerdì dalle 8 alle 12.30 - sabato dalle 8 alle 12 (in caso di doppia festività - Natale e S. Stefano, Pasqua e Lunedì dell'Angelo, domenica e festività - il servizio sarà aperto uno dei due giorni secondo un calendario concordato con la Polizia Mortuaria del Comune di Bologna). 


    Tel.: Uffici: 051 6150820- 6150828. Portineria: 051 6150834
    E-mail: cimiteri.bologna@bolognaservizicimiteriali.it
caricamento in corso...

Normativa di riferimento »

Regolamento di Polizia Mortuaria Locale

L. n. 26 del 28 febbraio 2001 - Conversione in legge , con modificazioni, del decreto legge n. 392 del 27 dicembre 2000, recante disposizioni urgenti in materia di enti locali

Del. Consiglio Comunale Odg. 192 del 21 giugno 2001 - PG. n. 83973/2001 - Attuazione dell'art. 1 c. 7 bis della legge n. 26 del 28.2.2001 per la determinazione delle tariffe per inumazioni, cremazioni ed esumazioni ordinarie, e dei criteri per l'individuazione delle situazioni di gratuità

L. R. Emilia-Romagna n. 19/2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria e atti normativi conseguenti

Ultimo aggiornamento: mercoledì 11 dicembre 2013