Matrimonio del cittadino straniero in Italia


I cittadini stranieri possono contrarre matrimonio in Italia secondo il rito civile italiano o con rito religioso valido agli effetti civili, secondo i culti ammessi nello Stato.
Nel caso del cittadino straniero residente in Italia, la celebrazione del matrimonio deve essere preceduta dalle pubblicazioni, da richiedere all’Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza anagrafica.

Documentazione necessaria

  1. Passaporto (per i cittadini extracomunitari)
  2. Passaporto o Carta d'identità straniera (per cittadini comunitari)
  3. Nulla osta o certificato di capacità matrimoniale

Nel caso dello straniero residente in Italia, la certificazione relativa a residenza, cittadinanza e stato libero, è acquisita d'ufficio.

Se il cittadino straniero non conosce la lingua italiana deve essere assistito da un interprete sia al momento di richiesta delle pubblicazioni, sia al momento della celebrazione del matrimonio.

Tempi di rilascio

E' indispensabile che gli interessati contattino l'Ufficio di Stato Civile con congruo anticipo rispetto alla data prevista per il matrimonio. Verrà fissato un appuntamento per la richiesta delle pubblicazioni civili.

Costo e modalità di pagamento

Il nulla osta e il certificato di capacità matrimoniale sono assoggettati all’imposta di bollo, così come l’atto di pubblicazione di matrimonio.

Dove rivolgersi


  • + Ufficio Matrimoni e Unioni Civili
    Indirizzo: piazza Maggiore, 6 (cortile del pozzo sotto al portico)
    Orari:

    L'ufficio riceve su appuntamento per:

    • richieste di pubblicazione matrimonio e verbali unioni civili il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 13
    • separazioni e divorzi il martedì e venerdì dalle 8.30 alle 13.

    Per prendere un appuntamento o chiedere informazioni è possibile recarsi presso l'ufficio anche senza appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 oppure telefonare dalle 8.30 alle 10 e dalle 12 alle 13. E' infine possibile contattare l'ufficio tramite mail.

    Per i matrimoni (trascritti o celebrati) relativi all'anno in corso e all'anno precedente è possibile ordinare il libretto di famiglia, recandosi presso l'ufficio matrimonio dalle 8.30 alle 13 dal lunedi al venerdi. Per gli anni precedenti occorre presentarsi presso l'Ufficio Archivio di Stato Civile di Via Capramozza.


    Tel.: 051 2193520
    E-mail: celebrazionematrimoni@comune.bologna.it
caricamento in corso...

Competenze

Normativa di riferimento »

C.C. art.. 116 come integrato dalla L. 94/2009

Circ. Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli affari Interni e Territoriali, n. 19 del 7 agosto 2009, avente ad oggetto “L. 15 luglio 2009, n. 94 recante “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica.Indicazioni in materia di anagrafe e di stato civile".

L. n. 1195 del 13 ottobre 1965 - Scambio di note tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America relativo ai matrimoni celebrati in Italia da cittadini degli Stati Uniti d’America

L. n. 950 del 19 novembre 1984 - Convenzione relativa al rilascio di un certificato di capacità matrimoniale adottata a Monaco il 5 settembre 1980

L. n. 218 del 30 maggio 1995 - Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato - art. 27

D.P.R. n. 396 del 3 novembre 2000 - Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2 comma 12 della legge 15 maggio 1997 n. 127

L. n. 233 del 27 settembre 2002 - Accordo tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo dell’Australia sugli atti di stato civile da prodursi da parte di cittadini australiani che intendono contrarre matrimonio in Italia, effettuato a Roma il 10 febbraio e 11 aprile 2000

Ultimo aggiornamento: mercoledì 10 settembre 2014