Progetto Valorizzazione e salvaguardia della memoria storica - Ass. Artecittà - Concluso giugno 2016

NEWS!! Sabato 28 maggio ore 10.00  inaugurazione del Treno della memoria.

Il patto propone la salvaguardia e la valorizzazione della memoria storica delle Officine Grandi Riparazione del Quartiere Porto

Attività:

  1. Valorizzazione della memoria storica delle Officine Grandi Riparazioni nel Quartiere Porto attraverso un intervento artistico partecipato;
  2. ideazione, progettazione e realizzazione di un intervento artistico di memoria storica (da collocare alle Officine Grandi Riparazioni), nell’ambito di un laboratorio scolastico che vedrà impegnata una classe 5^ della Scuola Primaria “Guidi” (Istituto Comprensivo 17) e sarà animato da diversi soggetti con competenze rispettivamente in campo storico, pedagogico-didattico e artistico;
  3. realizzazione di un'opera artistica sulla memoria delle OGR;
  4. la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani, promuovendo inoltre la creatività urbana;
  5. un’azione volta a promuovere il senso civico ed il coinvolgimento attivo degli alunni della scuola dell’obbligo, al fine di rafforzare il senso di appartenenza al territorio ed alla sua storia da parte delle nuove generazioni di cittadini, stimolando il rispetto e la cura del bene comune;
  6. l'installazione dell'opera artistica, previa autorizzazione della proprietà, lungo il muro delle Officine Grandi Riparazioni prospiciente via Casarini.

Forme di sostegno:

1. l’utilizzo dei mezzi di informazione dell’Amministrazione per la promozione e la pubblicizzazione delle attività;

2. la possibilità per il cittadino, al fine di fornire visibilità alle attività, di realizzare forme di pubblicità, secondo le modalità concordate con il Comune, quali, ad esempio, l'installazione di targhe informative, menzioni speciali, spazi dedicati negli strumenti informativi del Comune;

3. la formazione e/o l’affiancamento da parte di personale, dell’Amministrazione o dei soggetti affidatari di contratti o concessioni, per il migliore svolgimento delle attività;

4. semplificazioni di carattere procedurale in relazione agli adempimenti per l’ottenimento dei permessi, comunque denominati, o eventuali esenzioni ed agevolazioni in materia di canoni e tributi locali, strumentali alla realizzazione delle attività o all’organizzazione di piccoli eventi o iniziative di autofinanziamento o funzionali ad aumentare il coinvolgimento della cittadinanza nelle azioni di cura condivisa;

5. un contributo di carattere finanziario a copertura dei costi da sostenere per far fronte a necessità non affrontabili con sostegni in natura, nel limite massimo di 1900 euro. In particolare il contributo potrà essere utilizzato per sostenere i seguenti costi: acquisto di materiali, quota per impiego di personale non volontario, rimborso spese di trasporto per personale volontario.

Ambito territoriale

Quartiere Porto

Progetto a cura di

Associazione Artecittà

Ultimo aggiornamento: lunedì 13 marzo 2017