Documenti

Progetto PerCorsi di memoria 2 - Ass. A.I.P.I.

attività di studio della storia in strada, attraverso laboratori e uscite didattiche, partendo dalla toponomastica per ricordare gli eventi che tanto hanno segnato la storia della nostra città.

Progetto nato in continuità con il precedente.

Attività:

  1. laboratori nelle scuole secondarie di primo e secondo grado in raccordo con la programmazione dei docenti per ampliare l'offerta didattica e formativa;
  2. produzione e realizzazione di materiali per coinvolgere i ragazzi e dare visibilità al progetto;
  3. ricerca di tutti i personaggi e luoghi della toponomastica locale che fanno riferimento alla prima guerra mondiale, alla resistenza e alle vittime di terrorismo e mafia;
  4. realizzazione e stampa di un nuovo stradario della memoria con schede esplicative per ogni protagonista delle vicende indicate;
  5. selezione di un gruppo di protagonisti rappresentativo per ogni evento e ricostruzione della biografia attraverso tutti i materiali disponibili e rintracciabili, oltre a interviste con famigliari e altri testimoni;
  6. costruzione di percorsi sul territorio e preparazione di ragazzi che diventino Guide della memoria 'per accompagnare gruppi di persone a conoscere e riscoprire la storia dei personaggi a cui sono state dedicate le strade e le piazze delle nostre città;
  7. "Adozione" di un luogo simbolo della memoria che si sostanzierà in percorsi di cura, manutenzione integrativa e conoscenza del monumento;
  8. visite accompagnate da parte di rappresentanti dell'ANPI o di altre associazioni rappresentanti della memoria;
  9. iniziative artistiche elaborazione di materiali per utilizzi multimediali: trasmissioni radiofoniche,  web (blog, social network, ecc.); laboratori di videoanimazione, teatro.

Forme di sostegno:

  1. l'utilizzo dei mezzi di informazione dell'Amministrazione per la promozione e la pubblicizzazione delle attività;
  2. la possibilità per il cittadino, al fine di fornire visibilità alle attività, di  realizzare forme di pubblicità, secondo le modalità concordate il Comune, quali, ad esempio, l'installazione di targhe informative, menzioni  speciali, spazi dedicati negli strumenti informativi del Comune;
  3. la formazione e/o l'affiancamento da parte di personale, dell'Amministrazione o dei soggetti affidatari di contratti o concessioni, per il migliore svolgimento delle attività;
  4. semplificazioni di carattere procedurale in relazione agli adempimenti per l'ottenimento dei permessi;
  5. un contributo nel limite massimo di euro 13.600, per far fronte a necessità non affrontabili con sostegni in natura.

Ambito territoriale:

Quartiere Borgo Panigale – Reno, San Vitale, Navile

Progetto a cura di:

Associazione Interculturale Polo Interetnico

Ultimo aggiornamento: giovedì 07 luglio 2016