Le fasi operative del 2014


  • 15 dicembre 2014: durante il secondo incontro "aperta-mente diversità identità" i tutor si sono trovati presso C.U.BO, Centro Unipol Bologna, per ragionare insieme agli operatori della coperativa Open Group, su come costruire le loro identità e appartenenze, sull'immagine che hanno di sè e su quella che vogliono dare, misurandosi operativamente con i social network.

  • 3 dicembre 2014: i tutor del progetto si sono incontrati presso il CD>>LEI per il primo incontro "La strada si fa camminando" organizzato per permettere loro di confrontarsi su come vivono il ruolo di tutor e per analizzare le esperienze di altri ragazzi che come loro hanno vissuto questa esperienza grazie a Bussole, progetto coordinato su Bologna dal CD>>LEI e documentato nel volume amonimo, disponibile presso la biblioteca del Centro.

  • 15 maggio 2014 - Seminario nazionale dei tutor "I GIOVANI TUTOR ACCOMPAGNANO GLI ADOLESCENTI STRANIERI" insieme a: Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna progetto conCittadini “Almeno una stella incontra altre stelle”. I tutor bolognesi del progetto "Almeno una stella" incontrano in Regione i loro colleghi tutor delle altre città coinvolte, per uno scambio e un confronto di esperienze che rappresenterà inoltre anche l'occasione per porre domande ad esperti sul tema della cittadinanza e della partecipazione attiva delle giovani generazioni.

  • Marzo 2014 Progetto conCittadini: "Almeno una stella incontra altre stelle" - i tutor bolognesi incontrano la Regione Emilia Romagna. Tra le attività previste: i Consiglieri e i Dirigenti illustrano i compiti della Regione e si confrontano con i ragazzi; incontro con l'URP regionale sulle opportunità formative e informative della Regione; film documentario "Conversazioni a tema" con discussione con la Fondazione Mondoinsieme sulle questioni dell'identità culturale e della cittadinanza.

  • Febbraio 2014: presso il CD>>LEI verrà organizzato un incontro tra tutti i tutor e  referenti bolognesi del progetto per confrontarsi e riflettere insieme sul contributo che lo studente tutor può dare per sostenere il successo scolastico e di inserimento sociale dei ragazzi neo-arrivati o comunque ancora in difficoltà nel loro percorso scolastico.

  • Gennaio 2014: 20 studenti delle classi terze e quarte di quattro Istituti Superiori di Bologna (Aldini-Sirani, Aldrovandi-Rubbiani, Crescenzi-Pacinotti e Rosa Luxemburg) cominceranno a seguire 60 loro compagni stranieri  più piccoli nel miglioramento della lingua italiana, nello svolgimento di compiti di casa e nella preparazione di interrogazioni e verifiche nelle materie di studio oltre a rappresentare un prezioso riferimento in più per domande, dubbi e bisogni che vanno anche oltre la scuola.

Ultimo aggiornamento: martedì 20 gennaio 2015