Campagna contro l'abbandono degli Animali

Non mi abbandonare, mi fido di te...

Abbandonare un animale significa molto spesso lasciarlo ad un destino di sofferenza e di morte perché si ritrova all’improvviso in un luogo sconosciuto e senza più il riferimento della famiglia di cui faceva parte. 
Confuso, spaventato, diventa molto facilmente vittima di incidenti.
Il fenomeno dell'abbandono degli animali è purtroppo un problema di ogni giorno e di ogni mese dell'anno che durante l'estate raggiunge il suo apice. Nonostante l'entrata in vigore della Legge n.189 nel 2004, che prevede la pena dell'arresto fino a un anno per il reato di abbandono, molti sono gli animali che a oggi vengono ancora tristemente abbandonati; un particolare incremento si registra per i gatti.  

Il Comune di Bologna promuove la campagna contro l'abbandono degli animali, con lo scopo di sensibilizzare i cittadini su tale fenomeno.
Lo slogan è molto semplice ma incisivo "Non mi abbandonare...mi fido di te" come richiesta di un cane e di un gatto, rivolta al proprio compagno di vita.
Per questa campagna sono stati scelti due animali del canile/gattile che sono stati salvati  e adottati proprio dopo un abbandono. La cagnolina è Sissi ed il gatto è Scoiattolo. Ora stanno benissimo e vivono in campagna, amatissimi dal loro proprietario.

E' importante sapere che è possibile aiutare il cane o il gatto abbandonati, non restando indifferenti e mettendo in pratica una serie di azioni che, oltre a salvare loro la vita, possono aiutarli a trovare una nuova famiglia amorevole e consapevole dell'impegno che si assume quando si decide di adottare un animale.
Il primo passo è quello di provare ad avvicinare l'animale, in modo dolce, mantenendo un tono di voce rassicurante e tendendo la mano aperta dal basso. Dopo essere riusciti a toccarlo occorre procurarsi qualcosa per essere sicuri che non scappi: una cintura o una corda possono diventare dei collari e dei guinzagli improvvisati per quanto riguarda il recupero di un cane.

Per il ritrovo di un animale abbandonato bisogna avvisare: il Canile/Gattile municipale: 051-6325537 o la Polizia Municipale tel. 051-266626, che provvederà a contattare il Canile convenzionato per il recupero dell'animale ed il suo trasferimento in struttura o direttamente il Servizio Veterinario dell'Azienda USL(3486023742 notturno – 3497541171 giornaliero).

Per ritrovamento di cani o gatti feriti, ci si può rivolgere o alla Polizia Municipale 051-266626 o Servizio Veterinario dell'Azienda USL (3486023742 notturno – 3497541171 giornaliero) o al Canile stesso 051-6325537.
Su autostrade o strade a lunga percorrenza, invece, bisogna contattare la Polizia stradale.
Nelle segnalazioni è importantissimo riferire con la maggiore precisione possibile il luogo e le caratteristiche dell'animale ferito.
Una volta che l'animale è entrato in Canile, viene posto sotto osservazione sanitaria per un periodo di 10 giorni, salvo diversa prescrizione medica. In questo periodo non può essere dato in affidamento ma solo restituito al legittimo proprietario. Chi lo ha soccorso può andarlo a trovare in canile/gattile  negli orari di apertura cioè dal lunedì alla domenica dalle 12,00 alle 18,00.

Numeri Utili:

  • Canile/Gattile municipale di Bologna: 051-6325537-gestore: 3934186697
  • Carabinieri: 112
  • Polizia municipale: 051-266626
  • Servizio veterinario Azienda AUSL di Bologna (3486023742 notturno – 3497541171 giornaliero)

 

Ultimo aggiornamento: martedì 06 giugno 2017