Aziende a rischio incidente rilevante

Gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante sono stabilimenti che, a causa della presenza e della lavorazione di determinate sostanze pericolose, possono causare, seppure con basse probabilità, danni importanti alla popolazione, al territorio e all'ambiente.

La normativa nazionale di riferimento è il Dlgs.105/2015 (Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose), che recepisce la la direttiva 2012/18/UE (“Seveso III”), la quale a sua volta si adegua al nuovo sistema di classificazione delle sostanze chimiche. La normativa in vigore ha preso il posto del Dlgs.334/99, in attuazione della Direttiva 96/82/CE (“Seveso II”).

A sua volta, la normativa regionale ha recepito quella nazionale, con la LR 26/2003 (Disposizioni in materia di pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose) e le successive modifiche.

Le principali novità della nuova normativa riguardano l'aggiornamento delle funzioni e dei soggetti chiamati a far parte del Comitato Tecnico Regionale (CTR), le modalità di notifica da parte del gestore dello stabilimento alle autorità competenti e le modalità di redazione dei documenti relativi alla prevenzione degli incidenti rilevanti, dei rapporti di sicurezza e dei piani di emergenza, e le modalità di informazione al pubblico e consultazione.

I Comuni interessati dalla presenza di uno stabilimento a rischio di incidente rilevante esercitano il controllo dell'urbanizzazione nelle zone interessate dalla presenza di tali stabilimenti ed esercitano tutte le funzioni relative all'informazione ed alla consultazione pubblica, fanno parte del CTR e del Comitato Tecnico di Valutazione dei Rischi (CVR), così come disciplinato dalla LR LR 26/2003 e successive modifiche.

Sul territorio del Comune di Bologna sono presenti le seguenti aziende a rischio di incidente rilevante:

  • L'Emilgas (stabilimento di soglia superiore), via Quarto di Sopra 1
  • Beyfin – divisione Sungas, (stabilimento di soglia inferiore), via Persicetana Vecchia 25
  • Baschieri&Pellagri (stabilimento di soglia superiore), via del Frullo, 26 – Marano di Castenaso

Lo stabilimento, pur non essendo ubicato nel Comune di Bologna, presenta un rischio incidentale che può lambire anche alcun e aree all'interno del territorio comunale.

Competenze

Normativa di riferimento »

D.Lgs. 105/2015 - Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose

DM 9 maggio 2011 - Requisiti minimi di sicurezza in materia di  pianificazione urbanistica e territoriale per le zone interessate da stabilimenti soggetti agli obblighi di cui agli articoli 6, 7 e 8 del Decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334

LR 26/2003 - Disposizioni in materia di pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose, LR 4/2007 - Adeguamenti normativi in materia ambientale. modifiche a leggi regionali, LR 9/2016 - Attuazione delle direttive europee in materia di pericoli di incidenti rilevanti e ulteriori disposizioni in materia ambientale e di energia

DGR 1239/2016 - Nuova Direttiva applicativa dell'articolo 2 della LR 26/2003 e smi "Disposizioni in materia di pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose"

Ultimo aggiornamento: venerdì 27 ottobre 2017