Cimice dell'olmo


La cimice dell'olmo (Arocatus melanocephalus) è un insetto lungo 6, 7 millimetri di colore bruno con disegni rossi, da sempre presente in Emilia Romagna. Non è un parassita dell'olmo, anche se vive per un breve periodo su questa pianta. Negli ultimi anni ha destato un certo allarme la sua diffusione massiccia in tutte le provincie della regione, soprattutto nelle aree dove sono presenti piante di olmo in alberate stradali, boschetti o rimboschimenti.

La cimice dell'olmo svolge parte del suo ciclo vitale all'interno delle abitazioni, durante l'inverno gli adulti si riparano dentro le cavità asciutte, nelle crepe dei muri, negli infissi, nei rivestimenti ma anche nei rottami e sotto le cortecce degli alberi vicini alle case. Terminato l'inverno la cimice dell'olmo esce all'aperto e si porta sugli olmi, per poi tornare nelle abitazioni indicativamente all'inizio dell'estate.

E' in questo periodo che si avvertono i maggiori disagi, trattandosi di un insetto particolarmente invadente che ricopre i davanzali delle finestre ed entra negli arredi, armadi, cassetti, mobili della cucina e nella biancheria, sembra prediligere i letti e la biancheria stesa ad asciugare.

Competenze

Ultimo aggiornamento: giovedì 14 aprile 2016