Animali vaganti

La cattura dei cani vaganti o randagi viene svolta solo all’interno del Comune di Bologna dal Canile Municipale.
I cani catturati vengono sottoposti a visita dai medici veterinari che effettuano l'assistenza veterinaria presso il Canile che ha il compito di controllare l'eventuale tatuaggio o microchip di identificazione per la ricerca del proprietario.
I cani sono custoditi per il tempo necessario alla loro riconsegna ai proprietari od alla cessione ad eventuali richiedenti.
I cani possono essere affidati temporaneamente a chi ne faccia richiesta fino a un periodo di sessanta giorni. Trascorso tale termine, può definirsi la pratica di adozione.

Per ottenere un cane in affidamento o in adozione è necessario essere maggiorenni e sottoscrivere un certificato, rispettivamente di affidamento o di adozione.
Dopo l'adozione è necessario recarsi all'Anagrafe Canina del comune di residenza per l'iscrizione del cane .

Documentazione necessaria

Valido documento di riconoscimento

Tempi di rilascio

Prima dell'affidamento i cani vengono visitati dai veterinari, sottoposti a esami di routine e vaccinati.
Viene loro inserito il microchip, qualora ne risultassero sprovvisti.
L'adozione definitiva avviene dopo che sono state fatte le ricerche di un eventuale proprietario.
La legge indica un termine di 60 giorni.

Costo e modalità di pagamento

L'affidamento e l'adozione sono gratuite.

Dove presentare domanda


caricamento in corso...

Competenze

Normativa di riferimento »

L. n. 281 del 14.08.1991 "Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo"

L. Regionale n. 27 del 7.04.2000 "Nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina"

Del. Consiglio Comunale P.G. n. 59589/09 del 17.04.2009 "Regolamento di Tutela della Fauna Urbana"

Del. Consiglio Comunale P.G. N. 200093/2003 "Regolamento per il funzionamento e la gestione del canile/gattile e per la disciplina dei servizi correlati"

Ultimo aggiornamento: martedì 05 maggio 2015