Anagrafe canina: iscrizione cane, gatto o furetto

Per i cani l'iscrizione all'anagrafe canina è obbligatoria per legge.

Per gli altri animali deve essere effettuata solo se si devono portare all'estero: il passaporto dell'animale, infatti, viene rilasciato esclusivamente se l'animale risulta iscritto all'anagrafe (guarda le istruzioni per il rilascio del passaporto per cani, gatti e furetti).

Cosa deve fare il proprietario di un cane

Il proprietario deve iscrivere all'anagrafe canina del Comune di residenza il proprio animale entro 30 giorni dalla nascita o da quando ne viene, a qualsiasi titolo, in possesso.

Per l'iscrizione può rivolgersi:

  • all’Ufficio anagrafe canina del proprio Comune di residenza;
  • a un medico veterinario accreditato che registrerà e identificherà direttamente l’animale;
  • ai servizi veterinari dell'AUSL competenti per territorio.

Il proprietario inoltre è tenuto, entro 15 giorni, a segnalare all’Ufficio anagrafe canina l'eventuale decesso, cambio di residenza o cambio di proprietà, mentre lo smarrimento o la sottrazione del cane devono essere segnalati entro 3 giorni.

Inoltre, chi per gravi motivi, non fosse più in grado di tenere il proprio animale con sé, può fare rinuncia presso l'anagrafe canina che provvederà a trasmettere al canile comunale la richiesta di ricovero.

Tutte queste procedure (iscrizione, passaggio di proprietà, cambio residenza, decesso, smarrimento, rinuncia) si possono effettuare anche via email, scrivendo a: anagrafecanina@comune.bologna.it.

Documentazione necessaria

Documentazione per iscrizione all'anagrafe canina:

  • documento di identità del proprietario del cane
  • se viene delegata un'altra persona: delega, documento di riconoscimento del delegato e del proprietario
  • eventuale libretto sanitario del cane e/o pedigree, documenti di adozione, certificati veterinari, ecc.
  • se il cane ha già il microchip: documentazione relativa al microchip
  • se il cane non ha già il microchip: ricevuta del versamento di 3,50 euro da pagare con bollettino postale sul C/C n. 17242405 intestato a: Comune di Bologna - Servizio di Tesoreria - piazza Maggiore 6 - causale "Fornitura Microchip per iscrizione anagrafe canina" (dopo la registrazione l'Ufficio consegnerà al proprietario il microchip in confezione sterile)

Per iscrivere il cane devono essere specificati, oltre alle generalità e ai recapiti telefonici del proprietario, i dati descrittivi del cane (nome, data di nascita, età, razza, sesso, taglia, colore del mantello, lunghezza del pelo) che vengono riportati sul Registro di iscrizione all'anagrafe canina insieme al codice di riconoscimento.

Documentazione per cessione o acquisizione (verso o da una regione italiana all'altra) tra privati:

  • fotocopia dei documenti d'identità sia del cedente che dell'acquirente
  • modulo allegato compilato
  • precedente iscrizione oppure regolare cessione

Solo all'interno della Regione Emilia Romagna, se il proprietario che cede il cane ha effettuato regolare cessione presso la propria anagrafe canina, non è necessario esibire né il modulo cartaceo del passaggio di proprietà, né il documento di identità del cedente.

Costo e modalità di pagamento

Tutte le pratiche relative all'anagrafe Canina sono gratuite.

Il costo del microchip è di 3,50 euro.

Non esiste alcuna tassa sui cani o sui gatti. Le spese veterinarie documentate possono essere detratte dalla dichiarazione sui redditi.

Sanzioni

Per la mancata iscrizione all'anagrafe canina sono previste sanzioni da 77,47 a 232,41 euro.

Dove rivolgersi


  • + Anagrafe Canina
    Indirizzo: piazza Liber Paradisus, 6
    Orari:

    Ricevimento al pubblico: martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12.

    Per le telefonate è possibile chiamare in orario di apertura dello sportello (in caso di massiccia affluenza del pubblico, il servizio telefonico potrebbe non essere presidiato).


    Tel.: 051 2197064 - 2197065
    E-mail: anagrafecanina@comune.bologna.it
caricamento in corso...

Competenze

Normativa di riferimento »

L. n. 281 del 14.08.1991 "Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo

L. Regionale n. 27 del 7.04.2000 "Nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina

Del. Consiglio Comunale P.G. N. 39451/02 del 22.07.2002 "Regolamento di Igiene per la tutela della Salute e dell'Ambiente del Comune di Bologna"

Ultimo aggiornamento: venerdì 24 maggio 2019